Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Giro di Sicilia, a Milazzo la vittoria di Stacchiotti
Arrivo in volata 42 anni dopo il trionfo di Saronni

La Catania-Milazzo di 165 chilometri premia il corridore marchigiano della Giotti Victoria. Battuto il favorito di giornata Manuel Belletti. «Ho preso la ruota giusta e sono riuscito a vincere», racconta al termine della frazione

Dario De Luca

Foto di: Giro di Sicilia - Ufficio stampa

Foto di: Giro di Sicilia - Ufficio stampa

L'arrivo di Milazzo mette le ali a Riccardo Stacchiotti, marchigiano della rumena Giotti Victoria. Bravo e opportunista nel riuscire a sfruttare al meglio il lavoro della Androni giocattoli-Sidermec e a battezzare la ruota giusta: quella del favorito di giornata Manuel Belletti. Forse partito troppo presto nello sprint fianco a fianco con il colombiano Juan Molano (UAE Emirates). Annullata la fuga il gruppo dei velocisti si era allungato in maniera sensibile ai meno dieci chilometri dal traguardo, grazie al lavoro e al ritmo imposto dall'Androni con Fausto Masnada, Matteo Montaguti e Mattia Cattaneo. 

«Incredibile e sorprendente vincere una tappa così dura - spiega Stacchiotti al termine della tappa - Nella salita ho cercato di risparmiare le mie gambe perché non avevo delle buone sensazioni. Nell'ultimo chilometro i miei compagni mi hanno portato in testa al gruppo. Poi ho preso la ruota di Belletti e sono riuscito a batterlo».

Domani nella tappa Capo D'Orlando-Palermo per le ruote veloci ci dovrebbe comunque essere una nuova opportunità per la rivincita. L'attesa dei tifosi è tutta per i quattro siciliani in gara: Francesco Romano (Bardiani), Paolo Baccio (Colpack), Giovanni Visconti (Neri Sottoli) e Pierpaolo Ficara (Amore & Vita).

La giornata - L'ultima volta il Giro di Sicilia si era corso nel 1977. Allora a vincere era stato il grande Giuseppe Saronni. Il via, dopo una pausa di 42 anni, oggi alle 12.28 nella cornice di piazza Duomo, a Catania. Pronti via e ad attaccare è Krister Hagen (Riwal Readynez Cycling team). La fuga dopo qualche tentennamento entra al chilometro 15. Insieme ad Hagen ci sono altri quattro fuggitivi tra cui Dario Puccioni (Sangemi Treviagiani) e Isac Canton Serrano (Kometa Cycling team). Vincitore, quest'ultimo, del primo e unico gran premio di montagna, posizionato a colle San Rizzo a quota 466 metri. Nonostante i ripetuti errori alla fine della discesa, che conduce a Villafranca Tirrena, al comando rimane soltanto il norvegese Hagen, con un distacco dal gruppo principale poco superiore ai due minuti. In mezzo Puccioni, Davide Baldaccini (Team Colpack) e David Munoz (Coldeportes). Fuori dai giochi Serrano, caduto proprio in discesa. A 13 chilometri dall'arrivo il gruppo dei 123 corridori si ricompatta. 

Seconda tappa - Domani partenza da Capo d'Orlando e arrivo a Palermo. Frazione molto lunga per un totale di 236 chilometri. Il primo gran premio della montagna è posizionato poco dopo quota 100 chilometri, nel territorio del Comune di Geraci Siculo. I corridori subito dopo passeranno da Petralia Soprana, punto più alto della corsa di domani. Passata la fase centrale, tutta in montagna, si tornerà in pianura. Finale con poche semi curve e nessun ostacolo particolare. L'ultimo tratto sarà lungo 600 metri con traguardo nella cornice del foro Umberto I. A meno di colpi di scena sarà una frazione riservata ai velocisti. 

Arrivo - 1. Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) 2. Manuel Belletti (Androni giocattoli-Sidermec) 3. Luca Pacioni (Neri sottoli) 4.Sergei Shilov (Gazprom) 5. Juan Molano (UAE) 6. Iuri Filosi (Delko Marseille) 7. Marco Tizza (Amore & Vita) 8. Vincenzo Albanese (Bardiani CSF) 9. Damiano Cima (Nippo- Vini Fantini) 10. Colin Joyce (Rally UHC).

Classifica generale - 1. Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) 2. Manuel Belletti (Androni giocattoli-Sidermec) 3. Luca Pacioni (Neri sottoli) 4.Sergei Shilov (Gazprom) 5. Juan Molano (UAE) 6. Iuri Filosi (Delko Marseille) 7. Marco Tizza (Amore & Vita) 8. Vincenzo Albanese (Bardiani CSF) 9. Damiano Cima (Nippo- Vini Fantini) 10. Colin Joyce (Rally UHC).

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×