Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Brianza, ingaggia sei killer siciliani per punire l'ex
Vittima strangolata e poi murata in pozzo artesiano

A ordinare il delitto sarebbe stata una 64enne genovese, con contatti nell'Isola. Da dove il gruppo sarebbe partito per compiere l'esecuzione. La mandante è stata fermata mentre si trovava in aeroporto in procinto di partire

Redazione

Pestato, stordito e infine strangolato con un filo di nylon. Questa la morte toccata a un 41enne albanese - Lamaj Astrit -, ucciso, secondo la procura di Caltanissetta, per decisione della sua ex compagna, una donna di 64 anni originaria della Liguria e residente in Brianza, ma con contatti nella criminalità organizzata di Riesi, in provincia di Caltanissetta. La donna, che è stata fermata all'aeroporto di Genova, avrebbe incaricato sei killer siciliani per punire l'uomo, accusato di averla anche derubata.

Nelle scorse ore a essere stati fermati sono anche tre dei partecipanti all'esecuzione. I resti del 41enne sono stati trovati in un pozzo artesiano, che era stato murato e che si trova nella parete esterna di un residence di lusso a Senago. Le indagini sono nate dalla confessione di un componente del gruppo che è stato sentito dalla Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta. L'uomo ha consentito il ritrovamento dei resti del cadavere. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, la vittima sarebbe stata attirata con la promessa di un affare legato alla droga.

La mandante è una commerciante di oggetti preziosi. In passato aveva già ordinato il pestaggio di un uomo con cui aveva avuto una relazione.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×