Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Europee, presentata la candidatura di Musolino
De Luca: «Ma noi non entreremo in Forza Italia»

Il primo cittadino ha raccontato i motivi che stanno dietro all'accordo con Gianfranco Miccichè per inserire in lista Dafne Musolino, attuale assessora all'Ambiente. «Mossa per far ritrovare a Messina un posto di centralità in Europa», dichiara

Simona Arena

Ufficializzata la candidatura alle elezioni europee dell’assessora comunale Dafne Musolino. Una scelta dettata «dalla volontà del sindaco di Messina e della città metropolitana di avere un interlocutore e un rappresentante diretto in Europa». Non usa mezzi termini Cateno De Luca che in conferenza stampa a palazzo dei Leoni ha detto: «Siamo diventati il pisciatoio dell’Euromediterraneo».

Ecco perché, secondo il primo cittadino, serve una candidatura di territorio che «si caratterizzi sotto il profilo dell’identità. Messina è stata lasciata fuori dalle strategie a livello europeo, non ha espresso un parlamentare europeo ed è stata utilizzata per riequilibrare giochi politici di Catania e Palermo». Adesso «è il tempo di dire basta - prosegue - Messina deve diventare protagonista nei luoghi dove si sta discutendo la programmazione 2021-2028». 

Come fa spesso, De Luca ha parlato per la maggior parte della conferenza stampa spiegando il perché la scelta sia ricaduta su Musolino. «La scelta arriva dopo un ragionamento fatto in giunta. Abbiamo avuto interlocuzioni con il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, numero uno di Forza Italia in Sicilia. Questa versione pluralista ci permette di esprimere in autonomia questa candidatura». Sgombra quindi il campo da possibili risvolti che esulino la candidature alle Europee. «Ci siamo accordati con Forza Italia semplicemente perché nessuno ci ha cercato, a differenza di Miccichè che ha evidenziato attenzione per Messina con questa scelta». 

De luca ribadisce quindi nessuna adesione da parte sua o Musolino a Forza Italia. «Non utilizzeremo le tre preferenze, andremo secchi su Dafne Musolino: non vogliamo entrare in nessuna delle faide attualmente in corso che riguardano le quattro candidature maschili». L’assessore all’Ambiente è sintetica e tecnica come suo solito. «Vogliamo riportare Messina a quel ruolo di centralità che fino a cinquant’anni fa le era riconosciuto - dichiara - Oggi invece è fuori dai traffici commerciali e dagli assi logistici, con agricoltura e pesca sacrificate. Dobbiamo riaffermare il ruolo della Provincia contro le decisioni macroeconomiche sovranazionali che - conclude Musolino - hanno reso marginale i settori produttivi del Mezzogiorno».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×