Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agrigento, foce del fiume Akragas ostruita
Mareamico: «Rischio di nuove esondazioni»

L'associazione ambientalista denuncia anche il difficoltoso scambio con le acque del mare che diventerebbero presto stagnanti con problemi per avi fauna e igienico sanitari

Redazione

A seguito delle intense piogge e della conseguente piena del fiume dello scorso novembre, la foce del fiume Akragas ad Agrigento, risulta quasi del tutto ostruita da pietre e detriti. Tutto ciò comporta un gravissimo pericolo in quanto un'eventuale nuova piena non permetterebbe il libero sfogo delle acque in mare ed il fiume potrebbe nuovamente esondare in prossimità della stessa foce, con danni maggiori di quelli registrati lo scorso novembre. 

Inoltre, essendo divenuto difficoltoso il fisiologico scambio con le acque del mare nella zona della foce, queste ultime diventerebbero presto stagnanti, con problemi seri per l'avi-fauna ed igienico-sanitari!

Pertanto Mareamico ha chiesto all'Autorità di bacino del distretto idrografico della Sicilia di intervenire a rimedio. Contestualmente ha anche scritto al Comune di Agrigento e all'Ufficio del Genio civile, consigliando di segnalare anche loro, alla regione Sicilia, questa grave situazione.

(Fonte: associazione Mareamico)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×