Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Giardini Naxos, in gommone in mezzo alla spazzatura
Turisti stranieri filmano la scia di escrementi e reflui

La scena si è svolta stamani, quando un gruppo di villeggianti proveniente dalla Francia ha deciso di fare una nuotata al largo. Proposito presto soffocato dalle pessime condizioni dell'acqua. Il caso era già esploso la scorsa settimana. Guarda il video

Francesco Vasta

Una scia lunga almeno cento metri. Tanta incredulità e pochissima voglia di fare il bagno. È quanto capitato questa mattina ad alcuni turisti francesi in vacanza in Sicilia. Il gruppo si trovava a Giardini Naxos, quando ha deciso di fare un'escursione a bordo di un gommone. Il piacere di fare un giro in mare aperto e magari di una nuotata al largo è stato però presto soffocato dalla constatazione della cattiva qualità dell'acqua, sulla cui superficie galleggiavano reflui. 

Chiazze marroni e rifiuti di diverso tipo che si sono protratti per almeno cento metri, e che i turisti hanno deciso di filmare con un cellulare. «Una scena che non avevamo mai visto e ci ha impressionato, poco più avanti c'era un'altra zona sporchissima ma non ci siamo avvicinati», racconta una donna. La zona in cui il video è stato girato è a Recanati, tra le la località Rocce nere e la foce dell'Alcantara. «Colpisce che il mare sia così sporco, anche perché oggi c'erano tantissime persone in spiaggia e diversi gommoni come il nostro in acqua. È un vero peccato», conclude la turista. 

I problemi inerenti gli scarichi a mare - e il malfunzionamento del depuratore - nella zona antistante Giardini Naxos già la settimana scorsa erano stati immortalati dai bagnanti. Alcuni villeggianti hanno addirittura annunciato l'intenzione di lasciare la località turistica. A questi evidenti disagi si era aggiunta anche la presenza vicino alla riva e sulla spiaggia di diversi esemplari di vermocane, un animale che comunemente vive nei fondali e che per cause ancora da chiarire sembra essersi spostato sempre di più a ridosso della terraferma, intimorendo i presenti per le note reazioni urticanti per chi causalmente li tocca.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews