A19 interrotta, incidente e caos su viabilità alternativa Camion di rifiuti scivola, lunghe code di mezzi pesanti

Lunghe code di mezzi pesanti, rimasti bloccati sulla strada provinciale 19 di Resuttano in provincia di Caltanissetta. Si tratta della strada che i mezzi oltre le 3,5 tonnellate sono costretti a percorrere a causa del divieto di percorrenza dell’autostrada A19 nel tratto Resuttano-Ponte Cinque Archi, dovuto al pericolo crollo del viadotto Cannatello.

Un tir carico adibito al servizio di trasporto rifiuti, nel percorrere una curva è scivolato di traverso, verosimilmente a causa del fango presente sulla strada finendo con la parte posteriore dentro una cunetta. Il mezzo è ancora bloccato e sono in corso le operazioni dei vigili del fuoco per rimetterlo in carreggiata. Sul posto anche il personale dell’Anas e la polizia stradale. 

L’episodio ha provocato lunghe code di mezzi pesanti tra Resuttano e la Sp19 e riporta all’attualità le disastrate condizioni della viabilità nel centro Sicilia. I mezzi pesanti che percorrono l’autostrada A19 in direzione Catania devono uscire obbligatoriamente a Resuttano e percorrere strade provinciali inadeguate, in alcuni punti delle vere e proprie trazzere. Il tutto, ha comunicato Anas nei giorni scorsi, fino ad almeno il 20 luglio. 

L’Anas nei giorni scorsi si è impegnata ad effettuare lavori per 400mila euro dopo un sopralluogo con il viceministro Giancarlo Cancelleri. Centinaia di mezzi pesanti percorrono queste strade ogni giorno incrociando anche i piccoli Comuni di Resuttano e Santa Caterina che stanno subendo grossi disagi.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento