A Taormina sedicesima edizione del Nation Award Tra gli ospiti Violante Placido e Peter MacDonald

A Taormina torna il Nation Award con la 16esima edizione che si svolgerà dal 15 al 17 luglio 2022. Anche quest’anno, la rassegna organizzata da EvenTao, premierà i grandi volti del cinema internazionale, ma non mancheranno tantissimi ospiti. Ambassador dell’evento l’attore e presentatore Ezio Greggio, fortemente voluto dal Presidente e organizzatore Michel Curatolo. Grande attesa poi per l’attrice Violante Placido e Peter MacDonald, regista del celebre Rambo III, pronti a calcare il red carpet che in passato ha visto la presenza, fra i tanti, di Woody Allen, Gerard Depardieu, Ferzan Ozpetek e Vittorio Storaro oltre al campione Ronaldinho.

Il Nations Award, sotto l’alto patrocinio del Parlamento Europeo e della Regione Siciliana, oltre ad essere una kermesse nata per premiare il cinema italiano e internazionale, da sempre è caratterizzata da un tema importante e particolarmente attuale: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente. Anche quest’anno infatti darà ampio spazio a tutte le tematiche ambientali che negli ultimi anni hanno richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica: dall’emergenza climatica all’inquinamento e allo smaltimento dei rifiuti, passando per il turismo sostenibile, il clima e l’alimentazione.

Anche l’edizione 2022 del Nations Award metterà in primo piano la sostenibilità con l’evento Thinkigreen supportato dal Parco Fluviale dell’Alcantara e dall’assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo. Prevista una tre giorni di convegni, di concerto con gli ordini professionali di Architetti, Ingegneri e Avvocati e con l’Università degli studi di Messina, ospitata nelle sale dell’NH Collection di Taormina. Sul tema, si alterneranno e confronteranno esperti del settore, giornalisti e personaggi dello spettacolo, tutti con un obiettivo comune: lanciare un appello per la tutela del nostro pianeta, argomento trattato con sempre più attenzione e sensibilità dal cinema da cui sono nati importantissimi progetti per la salvaguardia dell’ecosistema. Ospiti d’onore l’architetto di fama internazionale Benedetta Tagliabue, Giovanni Puglisi, Presidente emerito della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco e lo chef internazionale Celestino Drago. Al termine dell’evento, grazie al prezioso contributo degli ordini professionali, verrà firmata la Carta di Taormina, un documento con cui si chiede ufficialmente alle istituzioni pubbliche un impegno ancor più deciso a contrastare i cambiamenti climatici.

Spazio anche all’arte e alla cultura con la terza edizione del premio “Sebastiano Tusa” che quest’anno verrà assegnato al mecenate Antonio Presti, il cui nome da decenni è legato al culto della bellezza e della libera espressione artistica. Il riconoscimento, dedicato all’archeologo ed ex assessore regionale morto tragicamente nel 2019, è supportato dal Parco Archeologico Taormina Naxos e dalla stessa Fondazione “Sebastiano Tusa”.

In primo piano anche la solidarietà. Partner dell’evento è infatti l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), presente all’evento con il comitato regionale che organizzerà una raccolta fondi per incentivare la ricerca contro questa grave patologia. Il Nations Award è realizzato con il supporto dell’assessorato regionale ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e al Turismo, Sport e Spettacolo, dell’Assemblea Regionale Siciliana, Parco Fluviale dell’Alcantara, Parco Archeologico Taormina Naxos, Università degli Studi di Messina, Città Metropolitana e Comune di Taormina.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento