Mafia, sequestro di beni a imprese vicino ai Rinzivillo
I coniugi furono condannati per associazione mafiosa

Redazione

Cronaca – Valerio Longo e Monica Rinzivillo erano stati arrestati nel 2006 nell'operazione antimafia Tagli pregiati. I sigilli sono stati posti a sei attività commerciali, cinque immobili e diversi rapporti bancari e assicurativi  

Sequestro di beni della Dia di Caltanissetta nei confronti di Valerio Longo e Monica Rinzivillo. I due - marito e moglie, con il primo originario di Hilden, in Germania, e la seconda di Gela - sono stati condannati in via definitiva nel 2007 per associazione mafiosa. Secondo i giudici, sarebbero stati imprenditori a disposizione totale della famiglia gelese dei Rinzivillo

A disporre il sequestro è stata la sezione misure di prevenzione del tribunale di Caltanissetta, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia e la proposta del direttore della Dia, Nunzio Antonio Ferla. Il provvedimento prevede i sigilli a sei attività commerciali attive nei settori della costruzione, assemblaggio, montaggio e manutenzione di impianti industriali e chimici, con sedi a Gela, e di cinque immobili e diversi rapporti bancari e assicurativi

Longo e Rinzivillo erano stati arrestati a fine 2006 nell'operazione antimafia denominata Tagli pregiati.