Trapani, convalidato il fermo del 37enne accusato di violenza sessuale. Indagato pure per lesioni

È stato convalidato il fermo a carico del 37enne trapanese ritenuto responsabile della violenza sessuale avvenuta a Trapani la notte di venerdì 25 novembre ai danni di una donna 44enne senza fissa dimora di origini ucraine. A convalidare il fermo, su richiesta della procura, è stato il giudice per le indagini preliminari di Trapani. Adesso continuano le indagini da parte della squadra mobile per acquisire ulteriori elementi su quanto accaduto nella zona delle Mura di Tramontana.

La vittima era stata soccorsa dai sanitari del 118 su una panchina lungo la strada che costeggia le antiche mura. Panchina su cui erano state trovate anche diverse tracce di sangue. Durante le indagini sono state analizzate anche le telecamere dei sistemi di videosorveglianza della zona. Gli investigatori si sono poi concentrati sulle ultime frequentazioni della vittima, che da alcuni mesi gravitava nella provincia di Trapani.

La denuncia della donna è stata suffragata dalle indagini svolte sul territorio. Oltre al delitto di violenza sessuale, a carico dell’uomo è stato contestato anche quello di lesioni personali a causa delle gravi ferite riportate dalla vittima che è stata sottoposta anche a un delicato intervento chirurgico.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento