Sciacca, morto motociclista. Era in gravi condizioni Nell’incidente era rimasta vittima la sua compagna

È morto, nella notte, nel reparto Rianimazione dell’ospedale Civico di Palermo. Angelo Graceffa, ortopedico di 39 anni, era stato trasferito nel nosocomio del capoluogo dopo essere stato al Giovanni Paolo II di Sciacca. Graceffa è rimasto coinvolto nell’incidente che si è verificato ieri pomeriggio in contrada Piana Scunchipani, nell’Agrigentino, mentre si trovava in sella alla sua moto insieme alla sua compagna, la 34enne Sofia Giummo, che poco dopo lo scontro è rimasta vittima dell’incidente.

Si aggrava dunque il bilancio del sinistro che ieri ha visto coinvolte la moto e un’auto lungo strada statale 115. Per soccorrerli era giunto un elisoccorso sul posto. Sia il medico ortopedico che la compagna, Sofia Giummo, 34 anni, di Piazza Armerina, in provincia di Enna, sono rimasti gravemente feriti. La donna, mamma di due bambini, è morta poco dopo l’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale di Sciacca. Angelo Graceffa, in condizioni disperate, è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale Civico di Palermo: era intubato, con un braccio amputato, fratture multiple anche facciali. Era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento