Ragusa, misure cautelari per tre ladri d’auto in trasferta Furti di notte tramite l’utilizzo di una centralina elettronica

Tre ladri d’auto sono stati raggiunti dalla misura dell’obbligo di dimora, dopo essere stati individuati come i responsabili di numerosi furti a Ragusa. Il provvedimento è stato preso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale ibleo, che ha firmato un’ordinanza nei confronti di un 45enne, di un 43enne e di un 42enne, tutti originari del Catanese. Il danno patrimoniale arrecato alle vittime si aggira intorno ai 200mila euro. Dalle indagini è emerso che i furti venivano compiuti di notte, con l’utilizzo di una centralina elettronica che consentiva di decodificare i codici di accensione delle automobili. Due dei tre indagati sono stati raggiunti dalla notifica della misura cautelare mentre si trovavano già in carcere per altri motivi. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento