Paternò, scoperto centro scommesse illegale che effettuava operazioni tramite un sito estero

I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) di Palermo, nell’ambito dei controlli eseguiti per la prevenzione e la repressione delle violazioni in materia di giochi e di scommesse sportive online non autorizzate, hanno sequestrato 10 personal computer utilizzati per le attività di gioco illegale.
L’intervento, volto a verificare la regolarità delle scommesse effettuate all’interno di un Centro Elaborazione Dati (CED) di Paternò, ha consentito di riscontrare una vera e propria agenzia di scommesse, sprovvista della concessione di ADM e dell’autorizzazione della Questura, con la disponibilità di 2 personal computer in uso al gestore che effettuava le scommesse sportive non autorizzate mediante un sito internet estero.

Nel corso della verifica sono stati rinvenuti ulteriori 10 PC, accesi e funzionanti, utilizzati per i
giochi da casinò online
, non rispondenti alle caratteristiche degli apparecchi autorizzati da
ADM e quindi sottoposti a sequestro amministrativo. Al gestore del locale, denunciato all’Autorità Giudiziaria, sono state applicate sanzioni per 550mila euro, che potrebbero ridursi a 110mila euro se pagate entro sessanta giorni, oltre al recupero dell’imposta evasa sulle scommesse che verrà accertata successivamente dall’ufficio ADM competente per territorio.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento