Panini tour, tappa a Catania Tra doppioni, mazzetti e celo, manca

Chi non ha mai comprato almeno una bustina di figurine Panini? Chi, da piccolo, non ha mai giocato al mazzetto? Il Panini Tour 2012 sabato scorso ha fatto tappa anche a Catania per la gioia di piccoli ma ancora di più per quella di chi ha qualche anno in più. Dopo il rinvio causato dal blocco dei tir a metà gennaio, l’iniziativa promozionale nata grazie alla famosa casa editrice modenese – che tutti associamo principalmente alle collezioni di figurine dedicate ai calciatori – si è svolta al parco commerciale Centro Sicilia. Il tour toccherà una cinquantina di piazze e centri commerciali sino ad aprile.

Quello che ha più colpito è stata la mancanza dell’enorme stand a forma di scatolone di figurine che solitamente viene presentato in queste tappe. Al suo posto, invece, reso quasi invisibile per via della calca, un decisamente più piccolo stand circolare. Probabilmente questa mancanza è dovuta alla differenza tra il tour da piazza e quello da centro commerciale. E un po’ di delusione, tra gli appassionati che attendevano l’evento, c’è.

La possibilità di scambiare figurine tra collezionisti, ma sopratutto l’iniziativa di poter ricevere dieci figurine mancanti alla propria collezione in cambio di dieci doppioni, ha fatto in modo che una discreta folla non mancasse. Purtroppo, però, vista la dimensione dello stand, i tempi di attesa non erano proprio fulminei e qualche commento ironico tra le persone in attesa (avete presente le frasi che sentite quando siete in fila alla posta?) non è mancato.

Presenti, ovviamente, tanti bambini che accompagnati da genitori e nonni, hanno appiccicato con entusiasmo le figurine nei loro album. I più grandi, invece, hanno lamentato la mancanza di un’esposizione di figurine storiche che solitamente è presente in questi tour.

«Guarda, mi manca solo Vucinic. Proprio non riesco a trovarlo!» esclama un bambino alle prese con la raccolta degli juventini. La risposta dell’appassionato arriva immediatamente: «Non ti preoccupare, neanche noi tifosi riusciamo ancora a trovarlo in campo!».

Storie di calcio e non solo, per un tour riuscito, forse, a metà.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento