Metti una sera tra Sugarfree e Tinturia

Sono le 21:00 e mi avvio verso la cittadella universitaria dove si esibiranno i Tinturia, Gli Sugarfree e Mario Venuti. Entrando dall’ingresso principale in Via Santa Sofia, non sembra esserci molta gente, ma basta fare appena alcune decine di metri che il serpentone di auto appare minaccioso all’orizzonte. Catania accorre in massa all’incontro tra musica e università.
Dopo aver finalmente parcheggiato, scendo dalla macchina, e mi avvio verso il piazzale dove si svolgerà MusicAteneo2005, un aroma di carne arrostita e bibite alla spina mi si apre d’innanzi e un muro umano si erge davanti a me, “cavolo è già iniziato”, le mie preoccupazioni finiscono presto, perchè mi accorgo che a cantare c’era l’ottimo, Mario Venuti, menomale non mi sono perso niente…
Arrivo alle transenne e mi qualifico:”Salve sono Claudio Gentile di Step one…”, come al solito il tipo mi risponde: “Step one? e cosa è?”, beh non siamo famosissimi, comunque appena fatte le presentazioni del caso il “tipo” mi lascia entrare, riesco a parlare con un’organizzatrice ed avere il pass della stampa.

E qui comincia la mia serata tra Sugarfree e Tinturia (Mario Venuti è subito scappato via… d’altronde doveva registrare il disco…) Mi intrattengo a parlare con le due formazioni siciliane, che oltre ad essere bravi musicisti sono ottimi compagni di serata, nel “backstage” incontro un mio vecchio compagno di classe, Matteo Amantia, “nientepopodimenochè” leader e cantante degli sugarfree, con il quale non ci si vedeva da parecchio tempo.
Matteo mi racconta un pò del cambiamento che è avvenuto nella sua vita, uno stravolgimento totale da fonico a cantante degli sugarfree. Passato letteralmente dalle esibizione nei pub alle serate di rilevanza nazionale. Mantenendo i piedi ben piantati a terra Per evitare brusche cadute da piedistalli troppo alti. Ben presto gli sugarfree suoneranno a Milano per il Cornetto free music festival e in giro per l’italia al festival bar.

Appena sistemato il palco i Tinturia ne prendono possesso e Lello, da animale da placoscenico quale è, da il meglio di se per intrattenere il suo pubblico con canzoni vecchie e nuove con tematiche delle più disparate rigorosamente in stile Tinturia, made in Sicilia o come ama dire lui: “Made in Sicania”.
La Band Agrigentina prende in mano le redini di un pubblico caloroso ed esultante che canta tutte le canzoni a squarciagola e risponde alle battute del cantante con fervore e gioia.
Finita la performance dei Tinturia, ecco subito sul palco gli Sugarfree, tornati finalmente a suonare nella loro città natale, dopo il successo ottenuto in tutta italia. Matteo esordisce dicendo:”Ho una cosa da dire…”; e tutti in trepidante attesa aspettavano;”una cosa che dalle altre parti non posso dire”; la suspance cresce nel pubblico che ormai pende dalle sue labbra, e lui sbotta in un:”MINCHIA!”.
Mah?! non so perchè aspettasse di essere a Catania per dirlo… comunque ne prendiamo atto!
Il quintetto catanese dà il meglio di se, nei pezzi del neonato album “cleptomanie”. Esordiscono con Cromosoma, il nuovo singolo e lasciano per il finale l’arcinota Cleptomania, seguita dalla ghost track dell’album. Personalemte ho apprezzato molto la canzone scritta da Giuseppe Lo Iacono, batterista del gruppo:”Tic tac” un suadente funky impreziosito dalla graffiante e grintosa voce di Matteo.

Finito il concerto passo a salutare tutti e a complimentarmi per il piacevole spettacolo a cui ci hanno fatto assistere. Tra i tanti saluti mi soffermo con Matteo che mi confessa: “Sono stanco, ma non vedo l’ora di ricominciare!” un vero stacanovista del rock.
Tirando le somme sicuramente è stata una serata divertente, dove buona musica è stata accompagnata ad ottima compagnia. E sono già pronto per rientrare e buttare giù questo pezzo.

Mini Gallery


Dalla stessa categoria

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]