Messina, scoperta una vasta piantagione di droga Padre e figlio sono finiti agli arresti domiciliari

Padre figlio, di 75 e 29 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Messina mentre si prendevano cura di una piantagione in un loro terreno in un’area rurale a sud della città. Entrambi sono accusati di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Nell’area, estesa per circa un ettaro, i militari hanno trovato 153 piante di marijuana alte tra un metro e due metri. I carabinieri hanno anche trovato una pianta di marijuana già essiccata e circa un chilo della stessa sostanza già pronta per essere ceduta oltre a fertilizzanti. Le piante e la droga sono state sottoposte a sequestro e inviate ai Ris.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento