MeridioKids special edition, la rubrica dei bambini «La prima cosa da fare alla fine della quarantena»

Desideri, progetti e scoperte. Sono alcuni degli ingredienti che stanno accompagnando la quarantena dei più piccoli. Per il giorno di Pasqua – che quest’anno sarà diverso per via delle limitazioni dovute alle misure di contenimento del contagio da coronavirus – la redazione di MeridioNews ha scelto di lasciare la gestione di una parte del giornale in mano ai bimbi. L’altra, di dedicarla comunque a loro.

Un’edizione speciale di MeridioKids. La rubrica che, dalla metà di marzo, prova ad accorciare le distanze e creare comunità in questo periodo senza socialità. Finora – e continuerà – si sono alternati tutorial di istruttori sportivi, cantanti, pasticceri, artisti, disegnatori, animatori. Oggi, però, i protagonisti sono i bambini e i ragazzi siciliani.

«
La prima cosa che voglio fare alla fine della quarantena». Una questione che può sembrare facile ma, dopo più di mese di contatti limitati e restrizioni anti Covid-19, scegliere può rivelarsi complicato. I più piccoli però, nella maggior parte dei casi, hanno le idee piuttosto chiare: «Innanzitutto non stare a casa, magari tornare da mia nonna e mangiare quello che mi prepara, perché i suoi piatti sono meravigliosi e spaziali». 

Desideri semplici che rivelano la voglia di riprendere i legami esattamente dove sono stati bruscamente interrotti. «Vorrei potere festeggiare il mio compleanno con tutti i miei amici e compagni, perché quel giorno l’ho trascorso da sola». Sono talmente tante le cose rimandate che c’è anche chi proprio non riesce a scegliere solo una cosa. Tanti, costretti a casa, mettono nell’elenco anche «tornare a scuola». 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento