L’Ekipe Orizzonte vince ai rigori e porta Padova a gara 5 Mercoledì in Veneto sarà una vera e propria finale scudetto

Terzo pareggio, nei tempi regolamentari, tra le due formazioni. Le catanesi si giocheranno le proprie chance di titolo mercoledì, in casa delle venete. Si prolunga a gara 5 la serie scudetto tra Plebiscito Padova ed Ekipe Orizzonte. Nel pomeriggio le etnee hanno avuto la meglio sulle patavine imponendosi nella quarta sfida tra le due formazioni, andata in scena alla Scuderi di via Zurria. Decisivi, ancora una volta, i tiri di rigore, che dopo aver riservato solo amarezze in gara 1 e gara 3, stavolta premiano la squadra allenata da Martina Miceli.

Nei tempi regolamentari le due formazioni si fermano sul 6-6. Inizia meglio Padova, che colpisce dopo un minuto e mezzo con Queirolo. Ma la reazione delle catanesi è rabbiosa: Vukovic, Aiello e Viacava segnano pari, sorpasso e allungo. Ad inizio secondo quarto l’Orizzonte allarga ulteriormente il divario con Garibotti, dopo neanche un minuto di gioco. Da quel momento in poi le due formazioni si alterneranno a rete, con Padova che chiude la frazione con le segnature consecutive di Cocchiere e Ranalli, che fermano lo score sul 6-5 complessivo al cambio vasca.

Il terzo quarto è avaro di gol ed emozioni. Le due formazioni sprecano superiorità ed accusano, inevitabilmente, la stanchezza. Il 6-5 in favore delle etnee regge fino al terzo minuto dell’ultimo quarto, quando Ranalli mette a segno la terza rete personale ristabilendo la parità. A poco meno di due minuti dalla sirena finale Palmieri spreca il possibile 7-6 su un assist di Isabella Riccioli. L’ultimo sussulto è per le venete, che reclamano un tiro di rigore per un contatto tra Giulia Viacava e Agnese Cocchiere non ravvisato dall’arbitro.

Si va, ancora una volta, ai tiri di rigore, con gli errori di Ranalli e Millo che bruciano il “match point” tricolore per Padova, rimettendo in corsa le catanesi. La serie scudetto si concluderà a Padova, nella sfida senza appello di gara 5.

TABELLINO

EKIPE ORIZZONTE – PLEBISCITO PADOVA 10-8 d.t.r. (3-1; 3-4; 0-0; 0-1)

EKIPE ORIZZONTE: Gorlerlo, Ioannou 1; Garibotti 1; Viacava 1; Aiello 1; Barzon; Palmieri; Marletta; Emmolo;

Vukovic 1; Riccioli 1; Leone; Condorelli. Coach: Martina Miceli

PLEBISCITO PADOVA: Teani; M. Savioli; I. Savioli; Gottardo; Queirolo 1; Casson; Millo; Dario; Cocchiere 1;

Ranalli 3; Meggiato; Centanni 1; Giacon. Coach: Stefano Posterivo

Superiorità numeriche: Catania 2/12 e Padova 1/6 + un rigore. Uscite per limite di falli Dario, I. e M. Savioli

(P) nel quarto tempo. La partita si conlude in parità, 6-6. RIGORI: Barzon (C) gol, Queirolo (P) gol, Marletta

(C) gol, Centanni (P) gol, Palmieri (C) gol, Ranalli (P) traversa, Vukovic (C) gol, Millo (P) palo.


Dalla stessa categoria

I più letti

Giustizia per Emanuele Scieri

Sono stati condannati i due ex caporali Alessandro Panella e Luigi Zabara. Finisce così il processo di primo grado con rito ordinario per l’omicidio volontario aggravato del parà siracusano Emanuele Scieri, avvenuto all’interno della caserma Gamerra di Pisa nell’agosto del 1999. Per loro il procuratore Alessandro Crini aveva chiesto rispettivamente una condanna a 24 anni e 21 anni, […]

Catania archeologica, l`occasione mancata

In una nota protocollata al Comune etneo a metà gennaio l'associazione di piazza Federico di Svevia chiede di gestire il bene del XII secolo, abbandonato, per garantirne «a titolo gratuito e senza scopo di lucro, la fruibilità». Adesso interrotta dal cambio del lucchetto del cancello da cui vi si accede e dalle divergenze con uno degli abitanti, che risponde: «C'era il rischio per la pubblica incolumità»

I processi a Raffaele Lombardo