La reazione di Pogliese all’ultimo posto in classifica  «Verrebbe da pensare che hanno sbagliato pianeta»

«Se non si trattasse di un autorevole istituto di sondaggi, verrebbe da pensare che nelle rilevazioni hanno confuso città o addirittura sbagliato pianeta». È stata la prima reazione del sindaco Salvo Pogliese alla classifica Governance Pollrealizzata da Noto Sondaggi per il Sole 24 ore. L’elenco vede il primo cittadino del capoluogo etneo all’ultima posizione –  105 su 105 – per il gradimento degli amministratori. La città è quella giusta e, per quanto ne sappiamo, pure il pianeta. Ma il risultato, come prevedibile, non è stato accolto di buon grado dall’ex eurodeputato forzista che, nel 2018 era stato eletto con oltre il 52 per cento delle preferenze ma che, se si votasse oggi, per i sondaggi arriverebbe appena al 30 per cento

«Mi limito a osservare che i sistemi di valutazione adoperati – sostiene il sindaco in una nota inviata alle redazioni giornalistiche dall’ufficio stampa del Comune – sicuramente non colgono il valore di un impegno totalizzante come quello di un sindaco che ha rinunciato a facili demagogie, assumendosi l’onere di affrontare e risolvere problemi da trent’anni sul tappeto». Il primo cittadino, ancora una volta ha colto l’occasione per sottolineare di avere «lasciato la comoda poltrona di parlamentare europeo come atto d’amore verso la città in cui sono nato e cresciuto». 

Subito dopo la diffusione della classifica, è stato il consigliere comunale Salvo Di Salvo a leggerlo come «un dato mortificante per Catania» di cui il primo cittadino avrebbe dovuto, comunque, «prendere atto per dare un cambio di rotta al governo della città». Tutt’altro tipo di interpretazione è quella che, invece, dà Pogliese al suo posizionamento: «Personalmente credo che gli unici sondaggi che abbiano valore siano quelli delle urne. Tenuto conto che, quando mi sono candidato tre anni fa, alcune rilevazioni, anch’esse considerate autorevoli mi davano un risicato 17 per cento di preferenze». Da questa considerazione, il primo cittadino è arrivato alla conclusione che «l’unico dato che ha valore è quello delle elezioni». 

E intanto, sui social, l’ultimo posto in classifica di Salvo Pogliese ha fatto esplodere l’ironia. Sulla nota pagina satirica Salvo Pogliese per favore ora che sei sindaco lavati i capelli è stato pubblicato un post in prima persona, come fosse stata quella la vera reazione a caldo del primo cittadino alla notizia: «Ok, sono ultimo in classifica, ma gli agguerriti avvocati del Comune hanno già scritto il ricorso da presentare alla Lega Calcio: speriamo in un ripescaggio o al massimo nei playout». 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento