Milo celebra Franco Battiato a due anni dalla morte: musica, arte, seminari e meditazione

Nel secondo anniversario della morte di Franco Battiato, Milo (la cittadina della provincia di Catania dove è nato) torna a celebrare il suo figlio più illustre con una tre giorni, dal 18 al 20 maggio, densa di appuntamenti, tra mostre, incontri, spettacoli di danza, momenti di meditazione e di riflessione. La rassegna, denominata Franco Battiato: Le radici dell’essenza, è organizzata dal Centro studi di Gravità permanente, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Milo, e con il patrocinio dell’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e dell’Assemblea regionale siciliana. «Anche nel secondo anniversario dalla sua scomparsa, il Comune di Milo vuole onorare la memoria di Franco Battiato – dichiara il sindaco di Milo Alfio Cosentino – Ha dato tanto alla nostra comunità dal punto di vista artistico ma soprattutto umano. È nostro dovere, quindi, restituire una piccola parte di quanto ricevuto. E vogliamo farlo, anche quest’anno, cercando di raccontare le tante sfaccettature di questo grande artista, soprattutto gli aspetti più intimisti».

Anche quest’anno la manifestazione si propone di esplorare e rievocare la sfera più spirituale e intima dell’artista, attraverso i molteplici linguaggi artistici di cui è stato straordinario interprete. «Queste giornate – spiega Fiorella Nozzetti, presidente del Centro studi di Gravità Permanente – sono dedicate a ciò che ha incuriosito e ha formato, nel corso della vita, Franco Battiato. Lui si è abbeverato a tante fonti. La sua formazione artistica e interiore è derivata da tutti i percorsi che ha intrapreso: Gurdjieff, lo yoga, il buddhismo tibetano e tanto altro. Si è abbeverato ovunque ci fosse qualcosa finalizzato alla crescita. Abbiamo previsto – prosegue – anche degli omaggi musicali, ma quello che ci piace narrare è questo percorso. È importante per noi proporre questi approfondimenti, seppur brevi, perché rispecchiano ciò che era Franco. D’altronde, il Centro studi di Gravità Permanente – conclude la presidente – ha come finalità proprio la valorizzazione e lo sviluppo del pensiero filosofico, spirituale e artistico di Franco Battiato». 

La kermesse si aprirà giovedì 18 maggio, di mattina alle 7.30, con un intenso momento dedicato alla meditazione e alla preghiera delle diverse confessioni. Alle 10.30, nel Centro Servizi Cav. Salvatore Arcidiacono, verrà inaugurata una mostra di pittura realizzata dai ragazzi del Consorzio Siciliano di Riabilitazione insieme agli alunni del liceo artistico Emilio Greco di Catania. Un percorso artistico lungo un anno, quello intrapreso dai ragazzi del CSR, la più grande realtà siciliana del settore della riabilitazione, che assiste persone con disabilità di ogni età, nel corso del quale i giovani artisti si sono ispirati ai dipinti di Franco Battiato. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Milo Alfio Cosentino, la presidente del Centro Studi di Gravità Permanente, Fiorella Nozzetti, il direttore del Consorzio Siciliano di Riabilitazione, Sergio Lo Trovato, il presidente della Pro Loco di Milo, Alfredo Cavallaro, e il dirigente scolastico del liceo artistico Emilio Greco di Catania, Antonio Massimino. Subito dopo, l’artista e pittore Piero Zuccaro, tra gli esponenti del Gruppo di Scicli, apprezzato movimento artistico siciliano, illustrerà la pittura di Battiato, con cui aveva un legame profondo. Alle 12 un omaggio canoro dei bambini e dei ragazzi delle scuole, che eseguiranno brani del cantautore siciliano, animerà la piazza Belvedere. Un lancio simbolico di palloncini bianchi concluderà il momento musicale.  

Nel pomeriggio si susseguiranno, poi, una serie di incontri nel Centro Servizi Cav. Salvatore Arcidiacono. Alle 16 si inizierà con un’Esplorazione individuale con l’Hatha Yoga, un momento di spiritualità curato da Anastasiia Tebeleva. Alle 17 Grazia Velvet Capone presenterà, con Paolo Sessa, il volume Battiatosophia, scritto con il contributo di diversi autori. Un altro momento di riflessione è in programma alle 18.30 con l’incontro Paramahansa Yogananda: La nostra essenza, curato da Giovanni Consoli. Yogi e guru di fama internazionale, Paramahansa Yogananda fu tra i più importanti ispiratori del maestro Battiato. Infine, alle 20.15, a chiudere la prima giornata sarà la presentazione del libro Battiato. Una ricostruzione sistematica. Percorsi di ascolto consapevole, curata dall’autore Vincenzo Greco. Una presentazione inedita, in forma di concerto, che alternerà temi, suggestioni e percorsi artistici alle canzoni del cantautore siciliano


Dalla stessa categoria

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

La notizia della morte di Ubaldo Ferrini ha aperto nella mia mente una caterva di finestrelle come pop-up. Finestrelle alle quali non saprei neanche dare un ordine preciso. Ricordi forse anche sbagliati (chiedo ai lettori di correggermi ove sbagliassi), ma di una cosa sono certo: questi pop-up sono uniti da un filo conduttore a cavallo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]