Forza Catania! … non esiste solo il calcio!

La pallavolo catanese, lontana dalla massima serie dal 1999, si risveglia dopo anni in B2 e la TTTLines torna a far sperare e sognare, nella nostra città, gli appassionati del volley e anche chi comincia ad avvicinarsi solo adesso a questo sport emozionante e coinvolgente.

La squadra catanese è il frutto di un progetto nato dalla passione di chi le ha dato vita, primo fra tutti il suo presidente Giuseppe Gitto, che mira a riportare Catania alla ribalta del grande palcoscenico della Serie A attraverso una équipe dirigenziale composta da professionisti e una squadra di atleti che accoglie al suo interno alcuni talentuosi pallavolisti catanesi, come il capitano Claudio Martinengo, il centrale Massimo Zaccareo e il palleggiatore Piero D’angelo, che possono finalmente mettere la propria brillante capacità a servizio della loro città.

La TTTLines Pallavolo Catania e i suoi giocatori (Palleggiatori: Piero D’Angelo, Luca Zappalà; Opposti: Claudio Martinengo, Michele Gualtieri; Schiacciatori: Marco Di Belardino, Marco Lotito, Daniele Maccarone, Davide Giuffrida; Centrali: Massimo Zaccareo; Aurelio Inserra; Giovanni Battiato; Libero: Salvo Rossigni) hanno cominciato la loro avventura in B1 pieni di speranza e nel corso della stagione hanno continuato ad alimentarla con il giusto entusiasmo e a sostenerla con duro lavoro e brillanti risultati. Non sono mancati i momenti di difficoltà come quelli legati all’esonero della guida tecnica Giovanni Bonaccorso e ai problemi fisici di Di Belardino e del regista D’Angelo, ma il gruppo etneo ha continuato la sua missione, affiatato ed agguerrito. La conduzione tecnica è stata affidata al duo Caniglia-D’Angelo, che preparerà la squadra anche per la prossima importantissima sfida, in attesa di accogliere nella panchina rossazzurra il campione argentino Hugo Conte in qualità di allenatore.

La squadra ha inoltre dovuto affrontare un altro “inconveniente tecnico”: l’inadeguatezza del PalaCatania che diventa inagibile tutte le volte che il maltempo porta la pioggia nel capoluogo etneo. In quei giorni gli atleti sono obbligati ad allenarsi e a giocare in altri impianti, più piccoli, e i tifosi ad assistere alla partita della squadra del cuore ammassati e in condizioni non confortevoli, come è avvenuto addirittura per la prima partita di campionato contro il Gioia giocata al PalaCus. Ma nemmeno questa instabilità li ha distratti dall’obiettivo.
Si è giunti così alla vigilia della 23a giornata, momento cruciale del campionato che vedrà la grintosa formazione catanese disputare l’importante match contro l’Ostia capolista, a soli due punti di distanza. Saranno indispensabili le grandi qualità del sestetto etneo, dall’energia e carattere del suo capitano Claudio Martinengo, vera forza della natura capace di collezionare 43 punti in un solo match come in quello di andata contro la Concept Pallavolo Avellino, alla grinta dei fuoriclasse dimostrata dai centrali Zaccareo e Inserra, dalla potenza di Lotito in fase offensiva alla distribuzione di gioco impeccabile di cui è capace D’Angelo.

Il pubblico avrà la possibilità di ammirare una grande partita di pallavolo. Il suo epilogo inciderà significativamente sulla classifica e segnerà l’andamento del campionato e delle sue fasi di chiusura: l’Ostia è prima con 51 punti, la TTTLines la segue con 49 punti mentre la Pallavolo Avellino e la Telecom Fasano si contendono il terzo posto con 47 punti. La vittoria della formazione etnea avvicinerebbe la squadra alla prestigiosa Serie A2 e la città ad una bella realtà sportiva ancora più avvincente e affascinante di quella che la Pallavolo Catania le sta già regalando durante questa stagione. Il supporto della Catania sportiva a coloro che possono realizzare queste aspettative è fondamentale.
Appuntamento al PalaCatania – sabato 14 aprile – alle 18,00 : TTTLines Pallavolo Catania vs Archlegno Ostia – 23a giornata di campionato di B1 maschile, girone D.

È invitato chiunque voglia assistere ad un importante evento sportivo per puro piacere e amore verso lo sport, chiunque desideri sostenere la squadra della propria città in maniera pulita e divertente e appassionarsi assieme ai giocatori catanesi nell’attesa di realizzare un sogno e condividerlo.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Una festa di colori ha animato la mattinata della piazza centrale di Grammichele, in provincia di Catania. «Fai super la raccolta differenziata» è la frase sulle magliette – blu, rosse, verdi e gialle – di migliaia di studenti e studentesse delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio del Calatino. Tutti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Quannu è a siccu e quannu è a sacco (quando è troppo poco e quando è troppo). La Sicilia non ha moderazione. Si passa agevolemente, piroettando come ginnasti artistici sul cavallo con maniglie (dell’ammore), dalle mostre monstre di Manlio Messina a Cannes allo stand dell’assessorato ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana al Salone del Libro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]