Covid, in Sicilia il primo caso della variante Omicron «Soggetto con doppia vaccinazione ma sintomi lievi»

«Nei laboratori regionali del Centro di controllo qualità e rischio chimico di Palermo è stato sequenziato, anche in Sicilia, il primo caso di variante Omicron. Non è una sorpresa e a questo era predisposto il nostro sistema di sorveglianza epidemiologica». A dare l’annuncio dell’arrivo sull’Isola della variante individuata per la prima volta in Botswana e in Sud Africa, è stato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. «Si tratta di un uomo con doppia vaccinazione e, anche per questa ragione, solo con lievi sintomi e al momento in isolamento domiciliare – ha spiegato Musumeci – ma la macchina della prevenzione ha provveduto a effettuare il tracciamento tempestivamente».

Il presidente della Regione ha invitato i siciliani al rispetto delle dieci cautele principali. «Vaccinarsi, anche con la terza dose, e adottare ogni misura di precauzione: dall’areare spesso i locali all’uso consapevole della mascherina». Se i contagi sono destinati a crescere, per il presidente «non dobbiamo avere più timori – conclude Musumeci -, perché le nostre condotte consapevoli possono evitare di creare le condizioni di esponenziale crescita dell’ospedalizzazione».


Dalla stessa categoria

Lascia un commento