Concorso centri per l’impiego, è stato pubblicato l’avviso Le prove e le tre sedi individuate. Via dal 2 al 6 maggio

Dal 2 al 6 maggio. Sono i giorni in cui si svolgeranno le prima prove scritte del concorso pubblico per titoli ed esami per il potenziamento dei Centri per l’impiego in Sicilia. La convocazione riguarda l’assunzione di 487 unità a tempo pieno e indeterminato di categoria C. La prova si svolgerà in due sessione giornaliere. L’avviso in questione riguarda solo il profilo di istruttore amministrativo contabile. Si tratta soltanto di uno dei sei appartenenti a questa categoria, il resto riguarda invece quattro profili di categoria D. 

L’appuntamento per i candidati coinvolti in questo avviso è alle 10 per il turno di mattina e alle 15 per quello pomeridiano. Le sedi individuate per lo svolgimento sono la tensostruttura di via Giuseppe Lanza di Scalea a Palermo, il palaghiaccio di viale Kennedy a Catania e il centro fiere del Sud di viale Epipoli a Siracusa. La Sicilia è tra le regioni italiane in cui ci saranno più assunzioni. Stando ai numeri del piano straordinario di potenziamento, elaborato dal ministero del Lavoro e delle politiche sociali, i posti da coprire saranno 1246. Davanti all’Isola soltanto Lombardia e Campania, rispettivamente con 1378 e 1840

La prova scritta si baserà sulla risoluzione di un test con 60 quesiti a risposta multipla. Diciotto domande riguarderanno temi di diritto amministrativo e diritto pubblico. Stesso numero di quesiti per diritto costituzionale e altrettanti per contabilità pubblica e ordinamento finanziario. Infine tre quesiti di inglese livello A2 e di informatica. Il tempo a disposizione dei candidati è di 60 minuti e per superare la prova bisognerà raggiungere il punteggio di 21 su 30. A ciascuna risposta, se esatta, verrà assegnato un punteggio di 0,50. La mancata risposta zero punti e quella sbagliata meno 0,15. Ai candidati, come si legge nei documenti della prova, «è fatto assoluto divieto di introdurre bagagli nella sala delle prove concorsuali, salvo situazione eccezionali da documentare». Obbligatoria, inoltre, la mascherina Ffp2 e l’autodichiarazione Covid-19. La data del 2 maggio era stata annunciata nei giorni scorsi dall’assessore regionale al Lavoro Antonino Scavone ai microfoni della trasmissione radiofonica del gruppo RMB Direttora d’aria.   

(Scarica l’avviso)

Piano operativo Palermo – Piano operativo Catania – Piano operativo Siracusa


Dalla stessa categoria

Lascia un commento