Catania SSD, conto alla rovescia verso il derby contro il Città di Acireale. Arriva l’extra capienza per il Massimino

Solo due giorni al match tra Catania SSD e Città di Acireale, che domenica 27 novembre alle 14:30 saranno in campo al Massimino per giocare quello che in parte è diventato il derby delle polemiche, per via del divieto di trasferta ai tifosi ospiti che interesserà anche i sostenitori rossazzurri che risiedono nei cinque comuni colpiti dal provvedimento.

Sugli spalti però potrebbe esserci comunque il pubblico delle grandi occasioni, perché l’extra capienza farà sì che i posti a disposizione saranno oltre 20mila, contro i quasi 17mila che finora sono stati utilizzabili per le partite interne della squadra di Ferraro.

Certamente molto dipenderà anche dalle condizioni meteo, poiché nelle prossime 36 ore le si prevede molta pioggia e per questo si attende il momento opportuno per l’eventuale posa dei teloni sul manto erboso.

Parallelamente a ciò che accadrà sul campo si osservano con attenzione i possibili sviluppi della vicenda legata al fallimento della società che gestiva Torre del Grifo e che ha portato alle indagini con cui si accerteranno le eventuali responsabilità di chi negli anni ha avuto ruoli amministrativi per il centro sportivo del vecchio Calcio Catania.

Intanto il Catania SSD ha annunciato che stasera il vice presidente e amministratore delegato Vincenzo Grella, il direttore generale Luca Carra e il consigliere d’amministrazione Giovanni Caniglia saranno sugli spalti del PalaCatania, per sostenere la Meta Catania nel match del campionato di Serie A di calcio a 5 in programma alle 20:30 (visibile in diretta televisiva su Sestarete TV, sul canale 81 del digitale terrestre) contro i campioni d’Italia in carica dell’Italservice Pesaro.

Foto Catania SSD


Dalla stessa categoria

Lascia un commento