Capodanno, misure antiterrorismo rigorose per gli spettacoli In centro tiratori scelti, armamenti speciali e metal detector

Squadre di tiratori scelti, reparti della polizia e dei carabinieri con armamenti speciali in caso di attentati, metal detector nei varchi di accesso alle piazze in cui si svolgeranno gli spettacoli e venti pattuglie della polizia municipale a vigilare in centro. Sarà un Capodanno militarizzato quello di Palermo. Sono rigorosissime le misure di sicurezza adottate dal Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza, riunitosi in Prefettura per predisporre posizionamento ed equipaggiamento degli agenti che dovranno garantire che tutto vada per il meglio durante i festeggiamenti dell’ultimo dell’anno.

In ragione della situazione internazionale particolarmente delicata, non si è voluto lasciare nulla all’improvvisazione. Nemmeno gli eventuali attacchi dell’Isis: «In considerazione del pericolo che elementi terroristici appartenenti al Daesh compiano atti violenti di ritorsione per l’uccisione da parte di poliziotti italiani del terrorista tunisino autore della recente strage di Berlino – si legge nel comunicato diffuso dalla Prefettura – è stata raccomandata al personale operante l’adozione di tecniche operative e misure a tutela della propria incolumità personale nell’espletamento di degli indispensabili servizi di controllo  a veicoli e persone sospette o il cui comportamento appaia comunque anomalo». Insomma, l’allerta c’è.

Saranno predisposti tratti di transennamento a protezione delle aree in cui affluirà il pubblico. I varchi di accesso a piazza Castelnuovo saranno dotati di metal detector e si troverannoall’inizio di via Libertà, via Gaetano Daita, via Isidoro La Lumia e via Filippo Turati. Al concerto di piazza Giulio Cesare si arriverà dal varco in via Roma, all’altezza di via Divisi, e delle vie laterali, tra l’inizio dell’asse e il varco principale.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento