BECK – THE INFORMATION (2006, Interscope / Universal)

TRACKLIST:
1 Elevator music
2 Think I’m in love
3 Cellphone’s dead
4 Strange apparition
5 Soldier Jane
6 Nausea
7 New round
8 Dark star
9 We dance alone
10 No complaints
11 1000 BPM
12 Motorcade
13 The information
14 Movie theme
15 The horrible fanfare / Landslide / Esoskeleton
16 Inside out

Tantissima carne al fuoco, come sempre nel corso della sua carriera, per il genio di Los Angeles, al secolo Beck Hansen. Ben sedici, infatti, sono i brani che compongono il lauto menù di The Information, lavoro che vede la luce a poco più di un anno e mezzo da quel “Guero” che solo i fan più accaniti erano riusciti ad apprezzare pienamente, nonché ad appena qualche mese di distanza da “Guerolito”, il fratellino remixato di “Guero”. Tutto può dunque dirsi fuorché che la vena compositiva di Beck tenda in qualche modo ad affievolirsi. Se si considera poi che, dopo il mezzo passo falso dell’album del 2005, in “The Information” Hansen è tornato a lavorare col produttore Nigel Godrich, colui che deve essere considerato a pieno titolo un buon cinquanta per cento di “Sea Change”, il gioiello di Beck datato 2002, si capisce come l’attenzione da prestare durante questo ascolto debba essere massima. La vena compositiva di Beck non si è affievolita, si diceva poco sopra, ma più semplicemente ha perso intensità, aggiungiamo adesso, soffrendo di quello che viene volgarmente indicato dall’assioma “quantità a discapito della qualità”. Le solite quattro o cinque perle Beck sa comunque regalarle, e “The Information” non è da meno dei suoi predecessori: No Complaints, la opener Elevator Music o la eterea Soldier Jane, segnano il nesso di continuità con album come “Odelay” e “Midnite Vultures”. E’ questo il vero Beck, ed è questo ciò che meglio gli riesce, unire il vecchio (chitarra acustica) al nuovo (uso del computer) in un perfetto ed appagante connubio. Per non parlare poi di quel mini capolavoro che è Strange Apparition, con quel ritmo di cui non si fatica ad individuarne l’autore dopo appena un nanosecondo d’ascolto, ed uno stupendo pianoforte retrò che percorre l’intera traccia. Ma accanto a questi godibilissimi episodi ne troviamo anche di decisamente inferiori, innanzitutto quelli di chiara matrice hip-hop. Beck stesso aveva annunciato tempo addietro come sarebbe stata proprio questa la novità più in risalto di “The Information”. Ma, nonostante Hansen abbia da sempre dimostrato un certo feeling con le rappate, stavolta pare proprio abbia esagerato: Cellphone’s Dead, Nausea, We Dance Alone e 1000 BPM sono davvero troppo anche per un orecchio più sensibile di altri alle sonorità in questione. Ed in questi brani non riesce neanche appieno il sopraccitato impasto fra la strumentazione classica, fatta principalmente dalla chitarrina del nostro, e gli effetti elettronici delle sue famose basi. Inoltre, la parte finale dell’album risulterebbe decisamente scialba se non fosse per Inside Out, sedicesima ed ultima traccia che riesce in qualche modo a chiudere bene un percorso fattosi strada facendo sempre più tortuoso.

Curiosità: 1) la copertina del cd è interamente bianca ma, all’interno della confezione, sono forniti una serie di adesivi che consentono ad ogni acquirente di personalizzare così l’artwork; 2) il produttore Nigel Godrich, esperto ed appassionato di regia con buoni trascorsi come filmaker, ha girato un videoclip per ciascuna delle tracce che compongono “The Information”, videoclip che sono disponibili nel bonus dvd a corredo dell’album; 3) “The Information” è stato pubblicato in diverse edizioni a seconda del paese: l’edizione U.S.A. e quella Canadese contengono 15 tracce ed il bonus dvd; l’edizione U.K. comprende oltre al dvd anche due bonus track, “Inside Out” e “This Girl That I Know”; l’edizione per il mercato Giapponese contiene ben tre bonus track, quelle della versione U.K. più “O Menina”; l’ultima edizione, quella per la Germania ed il resto d’Europa (che è poi quella qui recensita) contiene solo “Inside Out” come bonus track.


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Il potere dell’app, la mossa del cestino, il colpo del calendario, lo scudo del numero verde e la forza del centro di raccolta. Sono questi i superpoteri che Kalat Ambiente Srr fornisce a tutti i cittadini per arrivare all’obiettivo di una corretta modalità di conferimento dei rifiuti e di decoro ambientale. «Supereroi da prendere a […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]