Ballarò, sequestrati oltre due quintali di pesce Pescheria prodotti non tracciati e mal conservati

Sequestro di pesce nelle scorse ore a Ballarò. Gli agenti del commissariato Oreto-Stazione, del reparto Prevenzione crimine, i militari della guardia costiera e il personale dell’Asp hanno effettuato controlli a una serie di esercizi commerciali. 

In un caso – una pescheria – è emerso che il titolare esponeva prodotti poggiandoli direttamente sul marmo del bancone. Durante le verifiche sono stati trovati anche 150 chilogrammi di pesce spada non tracciati. Parte della merce è stata destinata alla distruzione, mentre la restante, risultata idonea al consumo umano, devoluta in beneficenza

Al titolare è stata elavata una sanzione di ottomila euro per la mancanza delle autorizazioni comunali e sanitarie.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento