Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Comunali, sono sette i centri al voto nel Nisseno
A Niscemi Lega e Cinquestelle corrono assieme

L'alleanza tra grillini e Partito democratico regge in provincia, tranne nel Comune sciolto due volte per infiltrazioni mafiose dove il Movimento ha scelto di sostenere la candidatura della coordinatrice cittadina del carroccio locale

Gabriele Patti

Foto di: Element5 Digital da Pexels

Foto di: Element5 Digital da Pexels

Gli avvicendamenti per la corsa alle elezioni amministrative, che si terrano il 12 giugno in quello che sarà un election day, sono già partiti. Nel Nisseno sono sette i Comuni al voto: in sei centri - Butera, Campofranco, Marianopoli, ResuttanoSommatino e Acquaviva Platani - si voterà con il maggioritario, mentre a Niscemi verrà adottato il sistema proporzionale. Per quanto riguarda il centrosinistra, tiene l'alleanza Pd-cinquestelle, ma non in tutti i Comuni. È il caso di Niscemi, centro in cui il Movimento «esprime una candidatura sostenuta da realtà civiche», è quanto filtra da Palazzo d'Orleans, ma la realtà dei fatti è che nel Comune sciolto due volte per infiltrazioni mafiose i grillini andranno insieme alla Lega. Mentre il Pd predilige l'alleanza con Italia Viva. Quest'ultima cede, invece, a Campofranco dove il Partito democratico corre insieme a Forza Italia, M5s e Democrazia cristiana. Sul fronte centrodestra, sempre a Niscemi, si registra la ricandidatura di Massimiliano Conti, vicino al presidente della Regione Nello Musumeci, sostenuto da Fratelli d'Italia e Diventerà Bellissima

Nel Comune di Acquaviva Platani, attualmente guidato dal sindaco Salvatore Caruso, sono dieci i consiglieri da eleggere in tre sezioni. Come per il precedente anche a Butera, Comune guidato dal sindaco uscente Filippo Balbo, si andrà alle urne con il sistema maggioritario per 12 consiglieri da eleggere in sei sezioni. Proprio Balbo, che alle precedenti amministrative si è candidato con il centrodestra, si ricandida con una lista civica. L'alleanza Pd-cinquestelle regge sul candidato dem Giovanni Zuccalà, ex segretario del Partito democratico locale e medico, nonché attuale capogruppo del Pd in Consiglio comunale.  

Anche nel Comune di Campofranco si correrà con il maggioritario. In Consiglio comunale ci sono dodici posti da assegnare e si voterà in quattro sezioni. Il sindaco uscente Rosario Pitanza si ricandida supportato da Autonomisti e Italia viva, mentre Partito democratico, Forza Italia, Democrazia cristiana e Movimento cinque stelle sosterranno Rosario Naura. Anche a Marianopoli si voterà con il maggioritario. I consiglieri da eleggere sono dieci in tre sezioni, probabile la ricandidatura del sindaco uscente Salvatore Noto

La vera sfida è a Niscemi, l'unico Comune sopra i 20mila abitanti in cui si andrà al voto con il sistema proporzionale. Sono 16 i consiglieri da eleggere in 25 sezioni. Nel Comune sciolto due volte per infiltrazioni mafiose, si ricandida il sindaco uscente Massimiliano Conti, sostenuto dal centrodestra formato da Fratelli d'Italia e Diventerà Bellissima. Il movimento cinque stelle sosterrà Valentina Spinello, coordinatrice cittadina della Lega, con il sostegno di alcune realtà civiche. Mentre il Pd con Italia Viva sosterranno l'attuale consigliere comunale Carlo Pisa in una lista in cui come capolista figura l'ex primo cittadino Giovanni Di Martino

Dieci i consiglieri da eleggere in tre sezioni a Resuttano dove si andrà al voto con il sistema maggioritario. Il sindaco uscente Rosario Carapezza si ricandida con la lista Impegno per Resuttano-Carapezza sindaco sostenuta dalla maggioranza compatta. E tra le fila dell'opposizione si parla già di "metodo Carapezza accentratore". A Sommatino si andrà alle urne con il maggioritario, sono 12 gli scranni in gioco in dieci sezioni. Si ricandida la sindaca uscente Elisa Carbone sostenuta da Pd e M5s. Si registra la candidatura di Salvatore Letizia, ex presidente del Consiglio comunale e attuale componente del senato cittadino che correrà con la lista civica Sommatino sei tu. Infine si conta la candidatura a sindaco di Gianluca Infuso, esponente locale di Forza Italia, sostenuto anche dalla Democrazia cristiana. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×