Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Matrimoni combinati per migranti irregolari
Indagata la wedding planner e due complici

L'operazione della guardia di finanza di Ragusa ha portato alla luce un business piuttosto fiorente, con l'organizzazione di vere e proprie cerimonie grazie al coinvolgimento di donne single bisognose di denaro

Redazione

Gli abiti da sposa, il trucco, la cerimonia in Comune, i testimoni e poi la festa con la torta. Peccato che, per usare le parole degli investigatori, si trattava ogni volta di «un amore che sarebbe durato il tempo strettamente necessario per poter sfruttare lo strumento dei termini previsti dal cosiddetto divorzio breve». Alla base dei matrimoni, finalizzati a far entrare in Italia migranti irregolari, ci sarebbe stata una vera e propria organizzazione. Sono tre le persone oggetto di misura cautelare emesse dalla gip Eleonora Schininà ed eseguite dalla guardia di finanza di Ragusa.

Le modalità erano sempre le stesse: venivano contattate donne single e bisognose di denaro, con le quali, dopo aver ottenuto la disponibilità a contrarre matrimonio con persone sconosciute, veniva pattuito il compenso che mediamente si aggirava attorno ai cinquemila euro. Al centro del business ci sarebbe stata una 52enne di Comiso, originaria di Pomezia, già nota alle forze dell'ordine, che avrebbe svolto il ruolo di wedding planner per questi matrimoni di comodo.

Insieme alla donna, a cui è stato imposto obbligo di dimora, coinvolto anche un 39enne incaricato del disbrigo pratiche. L'uomo, potendo contare su una fitta rete di conoscenze nell’ambito di uffici comunali e di polizia locale, utilizzava un immobile nella propria disponibilità, diroccato e inagibile, indicato in decine di richieste di residenza, mentre in altri casi veniva indicato un altro indirizzo ancora più inverosimile in quanto riferibile ad un supermercato. Lavoro che sarebbe stato coadiuvato anche da un vigile urbano di Comiso. I tre indagati sono ritenuti responsabili di aver favorito la permanenza sul territorio nazionale di migrati irregolari.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×