Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Licata, picchiano disabili e pubblicano video sui social
Arrestati tre giovani per tortura e sequestro di persona

Una delle vittime, dopo essere stata pestata con un bastone, è stata legata con del nastro adesivo e abbandonata per strada. Altre sarebbero state legate alle sedie e minacciate di morte. Tutto poi finiva, con commenti derisori, sul web

Redazione

Disabili legati alle sedie con i secchi in testa e picchiati con calci, pugni e bastonate tra le minacce di morte. Tutto ripreso con gli smartphone e pubblicato sui social con titoli derisori.  A finire in carcere con l'accusa di tortura, sequestro di persona e violazione di domicilio sono stati Antonio Casaccio (26 anni), Gianluca Sortino (23 anni) e Angelo Marco Sortino (36 anni). 

I fermi per i tre indiziati sono stati firmati dal procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio e dal pm Gianluca Caputo e sono stati eseguiti dai carabinieri la notte scorsa a Licata. Stando all'accusa, i tre li avrebbero picchiati solo perché disabili. Una delle vittime sarebbe stata pestata con un bastone, legata con del nastro adesivo e abbandonata per strada fino a quando una donna di passaggio non lo ha liberato. 

In altre occasioni, i tre disabili sarebbero stati umiliati con della vernice buttata sul volto e poi derisi sui social. Entro 48 ore i pm chiederanno la convalida del fermo per i tre indagati - che hanno nominato come difensore l'avvocato Santo Lucia - e sarà fissata l'udienza davanti al gip

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×