Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Neonato abbandonato a Ragusa, arrestato il macellaio
Bimbo partorito da compagna, lui inscena ritrovamento 

Era stato il 59enne a raccontare di avere trovato il bambino in un sacchetto di plastica, con il cordone ombelicale non chiuso. Dalle indagini è emerso che era stato contattato dalla donna di 41 anni di Modica con cui aveva una relazione. Guarda il video

Redazione

Il macellaio di 59 anni che aveva raccontato di avere trovato il neonato lasciato in un sacchetto di plastica in via Saragat a Ragusa, adesso è stato arrestato perché accusato di avere abbandonato lui Vittorio Fortunato.

Nella tarda serata dello scorso 4 novembre, l'uomo aveva raccontato che stava passando davanti alla macelleria quando ha notato per terra un sacchetto della spazzatura. «Mi sono avvicinato per buttarlo nei bidoni ma, quando mi sono abbassato, ho sentito dei lamenti. Allora - aveva spiegato il 59enne - ho accesso la luce del cellulare e, appena aperto il sacchetto, ho visto un bambino». Nudo, avvolto soltanto in un plaid e con il cordone ombelicale non chiuso. A quel punto, l'uomo aveva ricostruito di avere chiesto l'aiuto di un'amica. Arrivata sul posto, insieme avrebbero poi deciso di informare le forze dell'ordine

Dalle indagini che hanno portato avanti i poliziotti, però, adesso sarebbero emerse le vere dinamiche del ritrovamento del piccolo. Il macellaio, legato sentimentalmente a una donna di 41 anni, quella sera avrebbe ricevuto una strana richiesta di aiuto da parte della compagna. Arrivato in casa di lei a Modica, aveva scoperto che poco prima aveva partorito. La richiesta della donna sarebbe stata quella di lasciare il bambino in ospedale; l'uomo, invece, avrebbe deciso di metterlo in un sacchetto di plastica e di trasportarlo fino a Ragusa, inscenando poi il ritrovamento. Il 59enne, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a disposizione della magistratura.

Trasportato all'ospedale Giovanni Paolo II del capoluogo ibleo, il neonato era stato ricoverato in Terapia intensiva neonataleIl bambino adesso ha già trovato dei genitori adottivi e il Comune di Ragusa ha aperto un conto corrente a lui intestato che gli sarà accessibile quando diventerà maggiorenne. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×