Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Caltanissetta, un altro fermo per omicidio Adnan
Sequestrati a un 20enne tre giraviti e documenti

La persona individuata dagli investigatori si chiama Awan Muhammed Shariel e vive da tre anni nel capoluogo nisseno. La pista seguita resta quella che porta al caporalato. La vittima avrebbe cercato di dare voce ai diritti dei lavoratori sfruttati

Redazione

C'è una sesta persona coinvolta nell'omicidio di Siddique Adnan, il pakistano che sarebbe stato ucciso perché avrebbe protestato contro il sistema del caporalato. Si tratta di un 20enne. A fermarlo sono stati la polizia e i carabinieri. Il giovane si chiama Awan Muhammed Shariel e da tre anni vive nel capoluogo nisseno. 

Secondo gli investigatori, il 20enne avrebbe fatto parte del commando che ha assassinato il connazionale Siddique Adnan. L'abitazione di Awan Muhammed Shariel è stata perquisita. Gli agenti hanno trovato due cappelli e tre giraviti, questi ultimi potrebbero essere stati utilizzati per compiere l'omicidio. Perquisita anche l'abitazione del padre del 20enne: qui, all'interno di uno zaino, avvolto in un tappeto, sono stati trovati i documenti di due delle persone arrestate nei giorni scorsi.

Il convincimento degli inquirenti è che l'omicidio sia maturato nell'ambito del mondo del lavoro in nero. La vittima avrebbe fatto da portavoce a difesa dei lavoratori sfruttati, mentre gli aggressori farebbero parte di un gruppo che si occupa di reclutare gli operai.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews