Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Conte bis, Cancelleri sottosegretario ai Trasporti?
Rumors all'Ars, il gruppo si riunisce per discuterne

A Palermo si valutano già le opzioni nel caso in cui dovesse arrivare la nomina del leader dei pentastellati siciliani al dicastero guidato da Paola De Micheli. Al suo posto, subentrerebbe Ketty Damante, prima dei non eletti ed ex assessora a Gela

Miriam Di Peri

Giancarlo Cancelleri potrebbe essere il prossimo sottosegretario ai Trasporti. Al momento si tratta soltanto di una voce di corridoio, ma talmente insistente da avere richiesto, a quanto filtra dai corridoi del Palazzo, una riunione del gruppo dei cinquestelle all'Assemblea regionale per valutarne i contorni. 

Riunione alla quale, per inciso, lo stesso leader dei pentastellati siciliani non ha preso parte, perché impegnato nel Catanese, a Giarre, in un'iniziativa insieme al presidente nazionale di Coldiretti. Certo, i mal di pancia c'erano tutti. La trattativa col Pd per la formazione del nuovo governo ha lasciato non pochi scontenti in casa cinquestelle, soprattutto in Sicilia, roccaforte di consensi gialli, ma che ha visto tutti i ministeri-chiave per l'Isola andare ai dem. Come nel caso del dicastero per il Sud, guidato da Peppe Provenzano. Ma anche i Trasporti, l'Agricoltura, la Salute. Così a fare la voce grossa sono stati prima l'eurodeputato Ignazio Corrao e poi il senatore Mario Giarrusso. Due posizione molto apprezzate dalla base siciliana, stanca di «sberle in faccia - sussurrano in moltissimi - da parte di Roma».

Proprio Giarrusso, a inizio settimana, aveva annunciato che sulla partita dei sottosegretari sarebbe stata battaglia «per riequilibrare la situazione». E oggi l'indiscrezione, seppure smentita dal diretto interessato raggiunto telefonicamente da Meridionews, sembra essere piuttosto concreta. Addirittura, tra i deputati regionali del M5s, si guarda già al dopo Cancelleri. Perché in caso di nomina al dicastero guidato da Paola De Micheli, il leader dei pentastellati siciliani dovrebbe lasciare lo scranno a sala d'Ercole per incompatibilità, cedendo il posto alla prima dei non eletti, in questo caso l'ex assessora della giunta Messinese a Gela Ketty Damante

Una situazione analoga si era già verificata nel 2008, quando la sconfitta Anna Finocchiaro, contro Raffaele Lombardo, si insediò a Sala d'Ercole, dimettendosi nella stessa giornata. Al suo posto fu proclamato deputato regionale Bernardo Mattarella, primo dei non eletti nelle liste del Pd, e non Rita Borsellino, che era invece la prima dei non eletti nel listino del presidente. Allo stesso modo, anche in casa cinquestelle lo scranno andrebbe, eventualmente, alla prima dei non eletti nella lista della circoscrizione provinciale, e non pescando dal listino regionale. Conti che in ogni caso bisognerà fare all'indomani della nomina. Anche perché, intanto, le bocche tra i pentastellati siciliani restano cucite.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews