Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pd, annullata l'elezione di Faraone a segretario regionale
Il collegio di garanzia accoglie ricorso degli zingarettiani

La riunione è ancora in corso, ma da quanto filtra, il collegio avrebbe già deciso. Il ricorso andava avanti dalle primarie del Pd, mai celebrate in Sicilia. Rubino, vice di Faraone: «Scelta scellerata nel giorno sbagliato». In aggiornamento

Miriam Di Peri

È stato accolto in collegio nazionale di garanzia del Partito Democratico il ricorso presentato dagli zingarettiani siciliani contro l'elezione di Davide Faraone a segretario regionale dei dem.

L'organismo di garanzia dell'organizzazione politica avrebbe dichiarato nulla l'elezione di Faraone al vertice della segreteria regionale. La riunione è ancora in corso, ma da quanto filtra, il collegio avrebbe già deciso. 

Il ricorso andava avanti dalle primarie del Pd, mai celebrate in Sicilia a causa del ritiro dalla corsa della candidata sostenuta dall'area Zingaretti del partito, Teresa Piccione.

Arriva il commento di Antonio Rubino, numero due di Faraone: «In merito alla scellerata scelta della segreteria nazionale di accogliere le istanze, infondate, della corrente siciliana del segretario nazionale ci riserviamo di dire la nostra in una giornata diversa da quella di oggi che in Sicilia deve essere dedicata alla memoria e al silenzio. Ci saremmo aspettati la stessa sensibilità da parte di Nicola Zingaretti».

Mentre per lo zingarettiano Antonio Ferrante «sono state ripristinate le regole, ora ricostruiamo il Pd. Anche in Sicilia celebreremo un congresso vero. Io in campo per candidarmi nuovo segretario regionale. Già lo scorso aprile, certo delle mie ragioni, avevo annunciato la mia candidatura a segretario regionale del Pd, nello scetticismo generale. Oggi mi metto a disposizione del commissario che verrà indicato dalla segreteria nazionale, in attesa di dare la parola al nostro popolo».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews