Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Salvini, due giorni in Sicilia per far vincere i suoi
Oltre Corleone, 5 tappe con vista Amministrative

Il 25 aprile il ministro sceglie di «sostenere le forze dell'ordine nel cuore della Sicilia». Ma allo stesso tempo è fitto il programma elettorale a sostegno dei candidati leghisti. Tappe sicure a Bagheria, Monreale, Gela, Caltanissetta. Ancora incerte Motta e Mazara

Salvo Catalano

Foto di: francesco vasta

Foto di: francesco vasta

Una due giorni siciliana piena di appuntamenti elettorali in vista delle Amministrative. Matteo Salvini sarà nell'isola 25 e 26 aprile. A partire da Corleone, dove non c'è nessuna elezione ma che è stata scelta dal ministro dell'Interno per evitare di celebrare la festa della liberazione dal nazifascismo. «La lotta a camorra, 'ndrangheta e mafia è la nostra ragione di vita. Il 25 aprile non sarò a sfilare qua o là, fazzoletti rossi, fazzoletti verdi, neri, gialli e bianchi. Vado a Corleone a sostenere le forze dell'ordine nel cuore della Sicilia», ha fatto sapere oggi il titolare del Viminale, dopo avere già anticipato nei giorni scorsi l'intenzione di parlare in quel giorno di lotta alla mafia sull'Isola. Mossa a cui ha prontamente replicato l'Associazione nazionale partigiani: «La liberazione dalla mafia è una battaglia quotidiana - ha detto la presidente dell'Anpi, Carla Nespolo - come ci testimonia continuamente don Luigi Ciotti, condotta con passione e impegno da magistrati, forze dell'ordine, giornalisti e sacerdoti. Non è uno strumento retorico da usare per non onorare con il dovuto rispetto l'antifascismo e la lotta partigiana».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale, dopo 3 contenuti gratuiti, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Accedi

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews