Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Petrolchimico Priolo, procura dispone sequestro
L'inchiesta per le emissioni inquinanti, 19 indagati

L'indagine è stata condotta da finanzieri, carabinieri del Noe e personale dell'Asp. Interessati gli stabilimenti di Versalis, Sasol e due depuratori. Per le aziende c'è la possibilità di continuare le attività a condizione di intraprendere azioni per ridurre l'inquinamento

Redazione

Concentrazioni elevate di sostanze inquinanti, con ripetuti picchi, e mancato utilizzo delle migliori tecniche possibili per evitare di degradare la qualità dell'aria circostante. Questo è quanto emerso dall'indagine della guardia di finanza e dei carabinieri di Siracusa, insieme al Noe di Catania e al personale dell'Aspo, che ha portato al sequestro di quattro insediamenti nel polo petrolchimico di Priolo. 

A essere interssati sono gli stabilimenti di Versalis spa di Priolo, Sasol spa di Augusta e ai depuratori Tas di Priolo Servizi s.c.p.a. di Melilli e Ias spa di Priolo. In totale sono 19 le persone indagate dalla procura aretusea. L'inchiesta, che copre un arco temporale compreso tra gennaio 2014 e giugno 2016, è partita da una serie di denunce. Per gli inquirenti «nei comuni di Priolo Gargallo, Augusta e in parte Melilli si registra una qualità dell’aria nettamente inferiore a quella degli altri Comuni della provincia, avuto riguardo ai vari inquinanti presi in considerazione».

Il provvedimento, di carattere preventivo, prevede il mantenimento della facoltà d’uso degli impianti e, quindi, la continuità di esercizio delle unità in sequestro, previa disponibilità dei gestori a produrre, entro 90 giorni, un programma attuativo per ricondurre nei limiti le emissioni in atmosfera nonché il versamento di una garanzia fideiussoria pari al costo delle opere di adeguamento che dovranno essere completate entro i prossimi 12 mesi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×