Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Omicidio di Favara, «ho sparato per difendermi»
Procuratore: «Qui Far West, serve cambiamento»

Ha confessato il 79enne Vincenzo Giuliano, che ha sparato al 73enne Baldassarre Contrino. Ancora da chiarire il movente del delitto. Il numero uno della Procura di Agrigento, Luigi Patronaggio: «Necessario un cambio di mentalità nelle persone»

Irene Milisenda

Si è risolto in meno di 24 ore l’omicidio del favarese, Baldassarre Contrino, di 73 anni, ucciso da Vincenzo Galiano, altro anziano favarese, di 79 anni, che nel pomeriggio di ieri ha confessato.

«Ho sparato per difendermi», avrebbe confessato Galiano in stato confusionale durante l’interrogatorio di ieri. Ha ammesso di aver esploso diversi colpi di pistola, un revolver calibro 38, contro Baldassarre Contrino. Un colpo all’altezza del cuore è andato a segno uccidendo l’anziano, ritrovato sul sedile della propria motozappa. Fondamentale è stata la segnalazione di un testimone che ha chiamato i carabinieri della tenenza di Favara e ha descritto l’auto sulla quale era scappatto Galiano, riuscendo anche a disarmare l’uomo.

«Attraverso pochi elementi a disposizione, i carabinieri, in collaborazione con la Procura di Agrigento, hanno individuato il soggetto, si sono recati presso la sua abitazione e nel bagno hanno trovato dei vestiti con tracce di sangue di cui Galiano si era disfatto», ha commentato in conferenza stampa il tenente colonnello Giovanni Pellegrino.

Questa mattina al comando provinciale dei carabinieri di Agrigento è intervenuto anche il Procuratore Capo della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, che ha dichiarato: «Ancora una volta la gente si fa giustizia da sé, sembriamo nel Far West. Dobbiamo apportare un cambiamento di cultura, un cambio di mentalità nelle persone, facendo capire che certi discorsi, certi problemi si risolvono nelle aule giudiziarie e non prendendo una pistola e iniziando a sparare». Le indagini continuano, perché resta in parte da chiarire il movente del grave fatto criminoso. Pare che tra i due favaresi vi fossero stati già altri litigi per vari motivi.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×