Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Punta Izzo, visita negata a due turisti tedeschi
«Lì per foto a luoghi di Tomasi di Lampedusa»

Angelika e Bernd Fischer sono una fotografa e un editore arrivati ad Augusta sulle tracce dello scrittore siciliano autore de Il Gattopardo. Sono rimasti a guardare dietro il filo spinato. «Abbiamo provato a chiedere permesso per vie ufficiali ma non ci è stato accordato», dicono. Guarda le foto

Marta Silvestre

Foto di: Coordinamento Punta Izzo Possibile

Foto di: Coordinamento Punta Izzo Possibile

«Un vero peccato non poter fare una passeggiata in un luogo così meraviglioso». È questo il commento di Angelika e Bernd Fischer, lei fotografa e lui editore, entrambi tedeschi, appena arrivati davanti al filo spinato di Punta Izzo. Il tratto di costa augustana occupato dalla Marina militare dove c'è già un progetto ufficiale per la riattivazione del poligono di tiro. Insieme stanno attraversando la Sicilia per scoprire i luoghi della vita e dei racconti di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e il loro viaggio li ha portati anche ad Augusta

Nell'intero promontorio da anni l'accesso continua a essere negato. Eppure i due professionisti venuti dalla Germania, a farsi aprire i cancelli ci hanno provato per le vie ufficiali, tramite l'ambasciata tedesca. «Poi ci siamo rivolti anche alle autorità militari italiane chiedendo di poter entrare, ma purtroppo il permesso non ci è stato accordato». Oltre alla visita di piacere Angelika e Bernd hanno anche un compito. Lo scrittore tedesco Jochen Trebesch sta per pubblicare un libro sull'autore de Il Gattopardo «e la loro missione è quella di immortalare luoghi e città percorsi dallo scrittore», spiegano a MeridioNews gli attivisti del coordinamento Punta Izzo Possibile che da anni si occupano di tutelare l'area che è destinataria di un livello massimo di tutela ambientale. 

«Ci hanno ringraziato entusiasti di essere riusciti a vedere alcuni scorci di questo luogo, ma - dicono gli attivisti - alla fine, siamo noi a dover ringraziare loro per averci ricordato che questo bellissimo lembo di costa megarese è stato apprezzato anche da Tomasi di Lampedusa». L'autore siciliano la descrive, infatti, nel suo racconto La Sirena. «Sarebbe di grande interesse per i viaggiatori - aggiungono - poter seguire le tracce dello scrittore percorrendo anche  il litorale. Bernd e Angelika ci hanno invogliato a continuare a lottare per questo luogo magico e ci hanno dato il loro pieno sostegno. Noi - concludono - continueremo, adesso, con un motivo in più».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×