Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Cateno De Luca suona la zampogna nell'aula all'Ars
«Faccio gli auguri ai siciliani da un luogo simbolico»

Ieri sera il deputato  ha imbracciato la sua ciaramedda ed è salito sullo scranno più alto di Sala d'Ercole. Stamattina ha bissato la sua performance nella cappella Palatina. «Ho saputo che era stato allestito un presepe e ho sentito il dovere di rendere omaggio a Gesù bambino come facevano i pastori». Guarda il video

Redazione

Con la zampogna sullo scrano più alto di Sala d'Ercole, sede dell'Ars, per suonare i motivi natalizi e «fare gli auguri ai siciliani e alla Sicilia». Cateno De Luca, deputato eletto con l'Udc e passato al gruppo Misto, non si smentisce e si rende protagonista di una nuova originale trovata. Ieri sera, in un'aula deserta, si è fatto immortalare mentre suonava la ciaramedda, strumento a cui è particolarmente legato. 

«Ho suonato nel parlamento siciliano - ha spiegato De Luca - perché voglio fare gli auguri ai siciliani ed alla Sicilia dal luogo simbolico della sicilianità, perché io sono un vero e proprio siciliano che ama la propria terra e la ciaramedda rappresenta uno degli strumenti più antichi della Sicilia». Il deputato ha sottolineato di essere «un sostenitore della valorizzazione degli antichi mestieri», e come da sindaco di Fiumedinisi abbia avuto «oltre 15 milioni di euro di finanziamenti per realizzare quattro lotti della scuola degli antichi mestieri e della tradizioni popolari».

Stamattina De Luca è tornato con la zampogna a palazzo dei Normanni e ha bissato per performance all'interno della cappella Palatina, «perché - ha aggiunto - sono un fervente cristiano ed avendo saputo che era stato allestito un bel presepe, ho sentito il dovere di rendere omaggio a Gesù bambino come facevano anticamente i pastori».

De Luca in passato si è reso protagonista di forme eclatanti di protesta, come quando, nella sua precedente esperienza da deputato all'Ars, si è fatto fotografare coperto solo dalla bandiera della Trinacria con un pinocchio e una bibbia in mano, perchè era stato escluso dalla commissione Bilancio dell'Ars, o come quando si presentò in mutande a palazzo dei Leoni, sede della Provincia messinese, per protestare contro i tagli della fornitura d'acqua alle Eolie.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×