Chiudi ✖
15

Agrigento, l'Anas chiude il viadotto Morandi
In vista dei lavori per riparare deficit strutturali

Gabriele Terranova

Cronaca – Dopo la denuncia dell'associazione Maremico, arrivata sulle reti nazionali, l'ente ha interdetto al traffico il ponte, deviandolo sulle arterie locali. I lavori, già programmati, avranno una durata stimata di circa 180 giorni dall’avvenuta consegna

Il viadotto Morandi è stato interdetto al traffico. Stamattina l’Anas ha transennato tutte le rampe di accesso dalla statale 115, facendo deviare gli automobilisti per le arterie stradali collaterali come Via Dante ad Agrigento, o la strada che dal Kaos di Porto Empedocle passa per Villaseta per arrivare sotto la Valle dei templi.

«L’interdizione - scrive Anas - è finalizzata a consentire il più celere avvio dei lavori per gli interventi di manutenzione già programmati. In vista dell’aggiudicazione, prevista per domani, dei lavori di consolidamento di alcune travi di bordo degli impalcati, saranno anticipate alcune attività propedeutiche alla cantierizzazione. Per garantire l’esecuzione in sicurezza di tali lavorazioni è stato quindi necessario procedere alla chiusura del tratto di strada».

I lavori avranno una durata stimata di circa 180 giorni dall’avvenuta consegna. Per quanto riguarda la viabilità, il transito è deviato sul percorso alternativo costituito dalla viabilità locale tra gli svincoli di Villaseta e quello per Via Dante, o in alternativa per chi proviene da Porto Empedocle, dalla Strada statale 115 e dalla Strada Statale 640 sino allo svincolo di San Leone, per proseguire sulla Strada Statale 118 sino al centro abitato di Agrigento. 

In relazione alla notizia delle indagini avviate dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio, Anas ha confermato di aver ricevuto dalla Procura richiesta di informazioni sulla situazione strutturale del viadotto, in merito alle quali sta fornendo tutte le notizie. A occuparsi di documentare le carenze strutturali del ponte era stata l'associazione ambientalista Mareamicoche in diverse interviste aveva portato agli onori delle cronache nazionali la situazione del viadotto che collega Agrigento a Porto Empedocle.