Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agricoltura, bando accusato di penalizzare i piccoli
Esperto: «Le aziende siciliane dovrebbero fare rete»

La denuncia è partita dal deputato Nello Musumeci: il bando che scade il 10 aprile sembra «stilato su misura per farvi partecipare solo le grandi imprese e non i piccoli e medi produttori». E ne chiede il ritiro. Secondo l'ex presidente di Coldiretti «bisogna rispondere con la cooperazione»

Miriam Di Peri

Foto di: Sicilia 5 stelle

Foto di: Sicilia 5 stelle

Piccoli agricoltori penalizzati dal bando per il sostegno alle aziende agricole. È questa, in sintesi, l’accusa di Nello Musumeci al governo regionale. Il leader di #diventeràbellissima ha depositato un’interpellanza in Assemblea regionale in cui chiede il ritiro temporaneo del bando per la viticoltura dell’Etna, che secondo l’accusa del deputato sembrerebbe «stilato su misura per farvi partecipare solo le grandi aziende e non i piccoli e medi produttori».

Musumeci punta il dito dritto contro l’assessore all’Agricoltura Antonello Cracolici, sostenendo che nel bando pubblicato il 14 dicembre 2016 (con scadenza per la presentazione delle istanze fissata al 10 aprile) sarebbero presenti «numerose criticità e incongruenze, rendendo difficile, se non impossibile, la partecipazione degli agricoltori, tanto da suscitare la reazione di rappresentanti delle organizzazioni agricole e di agronomi».

Secondo Musumeci, «il bando, specie per la viticoltura dell’Etna sembra stilato su misura per farvi partecipare solo le grandi aziende agricole, anche quelle in cui si parla con l’accento settentrionale, mentre alla Regione si fa a gara per rendere sempre più difficile l'attività di tanti piccoli e medi imprenditori che ancora trovano il coraggio di restare nelle campagne. La Regione ritiri il bando e avvii un rapido ma indispensabile confronto con i rappresentanti degli Ordini professionali e delle organizzazioni di categoria, per rimuovere le criticità e le incongruenze denunciate e consentire quindi la più ampia partecipazione degli agricoltori».

Non è di questo avviso Alessandro Chiarelli, ex presidente di Coldiretti Sicilia, secondo cui «è necessario fare una distinzione: in via generale non è così, anzi bisogna riconoscere che i bandi con fondi comunitari tendono a guardare proprio all’interesse delle aziende agricole. Ma questo caso, così come altri, riguarda le particolarità di uno specifico territorio. È così per l’Etna, ma anche, per esempio, per Pantelleria. Ci sono zone in cui il territorio fa la differenza ed è necessario derogare all’indirizzo generale. Quello dell’Etna è un territorio ostico, difficile, strappato alla lava, terrazzato: un bando che favorisca aziende maggiori può essere visto come una penalizzazione delle aziende più piccole».

«In realtà - conclude Chiarelli - in questi casi lo strumento dovrebbe essere la cooperazione, l’associazione temporanea di scopo. Ma noi siciliani siamo campioni nell’incapacità, spesso, di fare rete».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×