15

Neve, continuano i disagi su autostrade e ferrovie
Treni cancellati su Pa-Ct, chiusi tratti su A20 e A18

Redazione

Cronaca – Trenitalia questa mattina ha interrotto i collegamenti tra Roccapalumba e Vallelunga, mentre rallentamenti si registrano sulla Palermo-Agrigento. Il Consorzio per le autostrade siciliane, invece, informa della chiusura dell'A19 tra Boccetta e Villafranca Tirrena e sull'A18 tra Giarre e Acireale

Nonostante il tiepido sole che copre parte della Sicilia, continuano i disagi per l'ondata di freddo che si è protratta durante l'intera nottata. Con la neve a ricoprire ancora parte delle strade, a risentirne sono soprattutto i collegamenti. 

A causa del ghiaccio, rimane chiusa da ieri sera l'autostrada A20 Palermo-Messina, nel tratto tra Boccetta e Villafranca Tirrena, nella carreggiata in direzione del capoluogo. L'uscita obbligatoria per chi viaggia da Catania verso Palermo è Boccetta. Il Consorzio per le autostrade siciliane, che gestisce anche la A18 Messina-Catania, rende nota la chiusura del tratto compreso tra gli svincoli di Giarre e Acireale. In questo caso in una delle due carreggiate, oltre che a causa del ghiaccio, il traffico è stato bloccato per il ribaltamento di un mezzo pesante

Neve e ghiaccio anche sull'autostrada A19, fra Tremonzelli ed Enna, e sulla Palermo-Mazara del Vallo, all'altezza di SegestaNel Palermitano, il Comune di Caltavuturo risulta isolato, con la strada da Termini Imerese bloccata. Difficoltà anche sulla strada provinciale 8 per Lercara Friddi e la statale che conduce a Petralia. Ghiaccio pure sulle statali 118 e 188, vicino a Corleone. Nel Nisseno, problemi già da ieri sulla statale 640 con molti automobilisti rimasti bloccati. Alcuni di loro hanno trovato riparo in un hotel della zona che ha messo a disposizione le proprie camere.

La neve accumulatasi nelle ultime 24 ore ha determinato la chiusura della statale 117 tra Mistretta (Messina) e Nicosia (Enna). Tanti le auto rimaste bloccate in strada. Sempre dalle parti di Nicosia, nella strada che porta a Leonforte, il mezzo spazzaneve è rimasto fermo per un guasto meccanico. In provincia di Enna, problemi in numerosi Comuni, con i centralini dei vigili del fuoco presi d'assalto da chi si trova nelle zone più isolate. 

Disagi anche sulle linee ferroviarie, con Trenitalia informa della temporanea interruzione della linea Palermo-Catania, nel tratto compreso tra Roccapalumba e Vallelunga. Anche in questo caso la sospensione del servizio, decisa questa mattina alle 7, la si deve causa delle abbondanti nevicate che si sono abbattute tra le due località a partire dalle 3.50 della notte. Trenitalia ha richiesto il servizio sostitutivo con autobus. Rallentamenti anche più a Sud: «A causa delle forti nevicate che stanno interessando la Sicilia, dalle 5 è stato attivato il piano di emergenza neve sulla linea Palermo-Agrigento - si legge in una nota della compagnia ferroviaria -. Al momento l’offerta commerciale prevede la cancellazione di alcuni treni sull'intera tratta».

Risveglio imbiancato anche nell'arcipelago delle Eolie, dove per il secondo giorno consecutivo le spiagge sono ricoperte da un leggero strato di neve. Nella notte i termometri hanno segnato anche - 4. Nelle isole messinesi rimangono sospesi - a causa del mare mosso, con venti che arrivano anche a 50 chilometri orari - i collegamenti via mare, con aliscafi e traghetti fermi nei porti. Nel mare antistante Panarea, nelle scorse ore, si è formata una tromba d'aria.