Strategie per sconfiggere la fame nervosa

Il prolungarsi dello stato di crisi, con le sue restrizioni e il radicale stravolgimento della nostra quotidianità, sia sul piano lavorativo che familiare e personale, ha causato una condizione generale di affaticamento e ansia per il futuro che si ripercuote sulla nostra salute.

Il primo lockdown è stato un momento per riscoprire il piacere di dedicare maggiore attenzione all’alimentazione, riservando più tempo alla preparazione dei pasti e alla scelta delle materie prime. Le quotidiane emozioni e sensazioni negative (ansia, irritabilità, solitudine e frustrazione) hanno messo a dura prova il nostro rapporto con il cibo, facendolo diventare in molti casi una valvola di sfogo. Ansia e stress possono causare fame nervosa e il cibo (specie ad alta densità energetica) diventa uno strumento per placare gli stati emozionali.

Ecco alcune strategie alimentari per contrastare la fame nervosa:
– Conoscere gli alimenti a più alto indice di sazietà e distribuirli durante l’arco della giornata. La composizione dei diversi alimenti gioca un ruolo fondamentale: cibi ricchi di acqua, fibre e proteine sono quelli con maggiore potere saziante. Si tratta soprattutto di frutta e verdura ma anche di legumi e cereali integrali: tutti alimenti contenenti poche chilocalorie a parità di peso.

– Introdurre a ogni pasto una fonte proteica e di vegetali da abbinare alla vostra porzione di carboidrati, conditi con olio extravergine di oliva, fonte di grassi buoni. Un pasto composto solo da carboidrati determina un rapido aumento dei livelli di zuccheri nel sangue a cui segue un massiccio rilascio di insulina che genera un’ipoglicemia reattiva che determina un improvviso senso di fame dopo poche ore.

– Comporre la colazione includendo tutti i nutrienti principali: carboidrati (pane integrale, cereali integrali in fiocchi, frutta), proteine (latte vaccino, yogurt, bevande vegetali, uova, ricotta, formaggio quark, tofu) e grassi buoni (frutta secca, semi). 

– Consumare regolarmente uno spuntino a metà mattina e metà pomeriggio: yogurt magro, frutta secca, frutta fresca, verdure con hummus o pinzimonio, barrette ai cereali fatte in casa. Un modo per non arrivare affamati al pasto successivo. 

– Mangiare una porzione di verdure prima di ogni pasto principale. Questa strategia contribuisce a un maggior controllo dell’appetito perché da una sensazione di pienezza che riduce lo stimolo della fame. 

– Eliminare le bevande zuccherate, spesso associate al consumo di cibi ricchi di grassi e carboidrati raffinati.

Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. L’acqua aumenta il volume gastrico e contribuisce a determinare un immediato senso di sazietà.

Allontanare le tentazioni. Organizzare la lista della spesa pee evitate di riempire il carrello di dolciumi, prodotti da forno o snack. 

– Praticare regolare attività fisica.

Ecco una selezione di locali dove mangiare healthy:

Biosinhai 
Catania, viale Vittorio Veneto 38-40 
Pizzeria biologica dal 1999, utilizza prodotti bio e di qualità. 
Prova la vasta selezione di farine offerte: grani antichi, timilia, perciasacchi, senza glutine.
Per info e prenotazione: 095 286 0631
Visita la pagina instagram oppure, per il sito internet clicca qui


La Bottega di Crescenzio 
Giarre, via Luigi Capuana 13
Pizza e birre artigianali di qualità, prodotti Dop ed eccellenze siciliane. 
Servizio delivery: 095 59 44 952
Per info visualizza le pagine instagramfacebook

Good Natural Food
Catania, corso Italia 67
Prova la vasta selezione di insalate preparate con ingredienti di grande qualità.
Take Away: 095 739 5078 oppure su whatsapp al 333 382 9010
Delivery: su foodys
Per info consulta le pagine facebookinstagram


Dalla stessa categoria

Ricevi le notizie di MeridioNews su Whatsapp: iscriviti al canale

I più letti

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Circa due tonnellate. È la quantità di rifiuti raccolta da oltre tremila studenti e studentesse di undici Comuni del territorio del Calatino durante le giornate di plogging organizzate da Kalat Ambiente Srr. «L’obiettivo del nostro campionato – spiegano dall’ente che si occupa di pianificazione, programmazione e affidamento della gestione del ciclo integrato dei rifiuti – […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Ma non si parlava, tipo, di turismo sostenibile, eco bio qualcosa? No perché mi pareva di avere sentito che eravate diventati sensibili alla questione ambientale e che vi piaceva, tipo, andare nella natura, immergervi nella ruralità, preoccuparvi dell’apocalisse solare. Probabilmente avrò capito male.Qui, nel sudest siculo, fino a non molto tempo fa, ricordo un turismo […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]