Strategie per sconfiggere la fame nervosa

Il prolungarsi dello stato di crisi, con le sue restrizioni e il radicale stravolgimento della nostra quotidianità, sia sul piano lavorativo che familiare e personale, ha causato una condizione generale di affaticamento e ansia per il futuro che si ripercuote sulla nostra salute.

Il primo lockdown è stato un momento per riscoprire il piacere di dedicare maggiore attenzione all’alimentazione, riservando più tempo alla preparazione dei pasti e alla scelta delle materie prime. Le quotidiane emozioni e sensazioni negative (ansia, irritabilità, solitudine e frustrazione) hanno messo a dura prova il nostro rapporto con il cibo, facendolo diventare in molti casi una valvola di sfogo. Ansia e stress possono causare fame nervosa e il cibo (specie ad alta densità energetica) diventa uno strumento per placare gli stati emozionali.

Ecco alcune strategie alimentari per contrastare la fame nervosa:
– Conoscere gli alimenti a più alto indice di sazietà e distribuirli durante l’arco della giornata. La composizione dei diversi alimenti gioca un ruolo fondamentale: cibi ricchi di acqua, fibre e proteine sono quelli con maggiore potere saziante. Si tratta soprattutto di frutta e verdura ma anche di legumi e cereali integrali: tutti alimenti contenenti poche chilocalorie a parità di peso.

– Introdurre a ogni pasto una fonte proteica e di vegetali da abbinare alla vostra porzione di carboidrati, conditi con olio extravergine di oliva, fonte di grassi buoni. Un pasto composto solo da carboidrati determina un rapido aumento dei livelli di zuccheri nel sangue a cui segue un massiccio rilascio di insulina che genera un’ipoglicemia reattiva che determina un improvviso senso di fame dopo poche ore.

– Comporre la colazione includendo tutti i nutrienti principali: carboidrati (pane integrale, cereali integrali in fiocchi, frutta), proteine (latte vaccino, yogurt, bevande vegetali, uova, ricotta, formaggio quark, tofu) e grassi buoni (frutta secca, semi). 

– Consumare regolarmente uno spuntino a metà mattina e metà pomeriggio: yogurt magro, frutta secca, frutta fresca, verdure con hummus o pinzimonio, barrette ai cereali fatte in casa. Un modo per non arrivare affamati al pasto successivo. 

– Mangiare una porzione di verdure prima di ogni pasto principale. Questa strategia contribuisce a un maggior controllo dell’appetito perché da una sensazione di pienezza che riduce lo stimolo della fame. 

– Eliminare le bevande zuccherate, spesso associate al consumo di cibi ricchi di grassi e carboidrati raffinati.

Bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. L’acqua aumenta il volume gastrico e contribuisce a determinare un immediato senso di sazietà.

Allontanare le tentazioni. Organizzare la lista della spesa pee evitate di riempire il carrello di dolciumi, prodotti da forno o snack. 

– Praticare regolare attività fisica.

Ecco una selezione di locali dove mangiare healthy:

Biosinhai 
Catania, viale Vittorio Veneto 38-40 
Pizzeria biologica dal 1999, utilizza prodotti bio e di qualità. 
Prova la vasta selezione di farine offerte: grani antichi, timilia, perciasacchi, senza glutine.
Per info e prenotazione: 095 286 0631
Visita la pagina instagram oppure, per il sito internet clicca qui


La Bottega di Crescenzio 
Giarre, via Luigi Capuana 13
Pizza e birre artigianali di qualità, prodotti Dop ed eccellenze siciliane. 
Servizio delivery: 095 59 44 952
Per info visualizza le pagine instagramfacebook

Good Natural Food
Catania, corso Italia 67
Prova la vasta selezione di insalate preparate con ingredienti di grande qualità.
Take Away: 095 739 5078 oppure su whatsapp al 333 382 9010
Delivery: su foodys
Per info consulta le pagine facebookinstagram


Dalla stessa categoria

Lascia un commento