Sant’Agata ’18, fercolo lascia il Duomo per il giro interno La processione tra fuochi, salite e il canto delle clarisse

Dopo la suggestiva messa dell’Aurora e la processione lungo il cosiddetto giro esterno di ieri, le celebrazioni per Sant’Agata entrano nel vivo. Pochi minuti fa il fercolo della Santuzza ha abbandonato il Duomo per compiere il giro interno. Le reliquie della patrona catanese attraverseranno lentamente piazza Università per poi percorrere via Etnea. In piazza Stesicoro il presidente della Cei e cardinale Gualtiero Bassetti e l’arcivescovo Salvatore Gristina guideranno le preghiere dei devoti. 

A seguire il fercolo risalirà via Caronda per raggiungere piazza Cavour, dove si fermerà per assistere ai fuochi del Borgo, tradizionale spettacolo pirotecnico. Da lì in poi comincerà la lenta discesa di Sant’Agata verso i Quattro canti, con i momenti più emozionanti, come la salita di San Giuliano e il canto delle clarisse, in via Crociferi, al monastero di San Benedetto. Il rientro in Cattedrale è previsto nelle prime ore di domani. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento