Sanità, il caos dell’app SovraCup per prenotare esami e visite: dai continui messaggi d’errore alle lunghe attese

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni ambulatoriali», venne ribattezzata l’iniziativa che, come un paradosso, è ingolfata ormai da mesi. Anche perché l’annuncio risale alla fine del 2021. Per accedere, attraverso un computer, il primo passaggio prevede il riconoscimento del paziente attraverso l’identità digitale o la carta d’identità elettronica. Lo step successivo, dopo l’inserimento del numero di ricetta, consente di visionare un calendario, basato sulla prima disponibilità o sulla data più vicina a quella indicata dall’utente, con una lista di possibili presidi in cui effettuare visite o esami. «Appena si clicca sul tasto prenota – racconta una paziente a MeridioNews –  ti comunica, tramite un alert, che ci vorrà più tempo rispetto alla priorità della tua prescrizione. Cliccando comunque sul tasto prenota compare un errore in cui viene spiegato che c’è un problema di configurazione in relazione alla gestione della ricetta». Il sistema si inceppa senza possibili piani alternativi per portare a termine la propria prenotazione.

La situazione è addirittura peggiore per chi prova ad utilizzare l’app su smartphone. I problemi emergono, il più delle volte, già al momento del primo tentativo di accesso, con un messaggio di errore nella connessione. «A questo punto vai sempre sul sito web del SovraCUP ma da mobile e ti compare un pop-up che ti propone di scaricare l’app – continua la cittadina – Che in realtà è solo un collegamento alla pagina web che stavi già consultando. Ad ogni modo, lì si riesce ad accedere ma il risultato finale non cambia: gli errori rimangono uguali a quelli dei tentativi fatti da pc». Organizzare questo servizio, stando ai documenti della Regione siciliana reperibili online, sarebbe costato poco più di tre milioni di euro con la gestione del servizio affidato ad Almaviva, azienda che si occupa di comunicazione ed esternalizzazione non solo in ambito sanitario. Stando a segnalazioni e tentativi fatti anche dal nostro giornale le maggiori difficoltà si registrano per gli utenti residenti in provincia di Catania. Un particolare difficile da contestualizzare essendo che il servizio generale è comunque centralizzato e gestito a livello regionale.

I tempi sono infiniti anche per chi prova la prenotazione telefonica tramite il numero verde. Tentativi che spesso si concludono con la linea che cade o con appuntamenti fissati a distanza di diversi mesi. Quando si compone il numero, a qualsiasi orario, la risposta è sempre la stessa: «operatori occupati, attendere prego». Alcuni utenti raccontano di avere passato anche ore con il telefono in modalità vivavoce nella speranza di ottenere una risposta. Sulla vicenda SovraCUP ha già annunciato un’interrogazione parlamentare all’Ars il deputato Giovanni Burtone insieme ai colleghi del Partito Democratico mentre, secondo quanto risulta a MeridioNews, il vero inghippo sarebbe legato a dei problemi tecnici nell’interconnessione tra il sistema regionale e quello a livello provinciale, dove entrano in scena fornitori diversi per la gestione delle richieste. Oggi, stando a fonti sanitarie, potrebbe tenersi un vertice per cercare di trovare una soluzione che possa sbloccare la situazione.


Dalla stessa categoria

I più letti

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni […]

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni […]

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni […]

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni […]

Un portale centralizzato dedicato alle prenotazioni delle visite specialistiche e degli esami diagnostici nelle Aziende sanitarie della Regione sparse su base provinciale. Nasceva con questo obiettivo il SovraCUP: il centro unificato per le prenotazioni, disponibile attraverso computer e applicazioni per smartphone disponibili su IOS e Play store. «Una vera e propria panacea nell’odissea delle prenotazioni […]

Dal controllo della velocità alla segnalazione di un imminente pericolo. Sono gli Adas, i sistemi avanzati di assistenza alla guida che aumentano non solo la sicurezza, ma anche il comfort durante i viaggi in auto. Più o meno sofisticati, i principali strumenti Adas sono ormai di serie nelle auto più nuove, come quelle a noleggio. […]

Un aiuto concreto ai lavoratori per affrontare il carovita. Ma anche un modo per rendere più leggero il contributo fiscale delle aziende. Sono le novità introdotte dalla conversione in legge del cosiddetto decreto lavoro, tra cui figura una nuova soglia dell’esenzione fiscale dei fringe benefit per il 2023, portata fino a un massimo di 3mila euro. […]

Bottiglie in plastica del latte che diventano dei colorati maialini-salvadanaio. Ricostruzioni di templi greci che danno nuova vita al cartone pressato di un rivestimento protettivo. Ma anche soluzioni originali di design, come una lampada composta da dischi di pvc, un grande orologio da parete in stile anni ’70 in polistirolo e due sedie perfettamente funzionanti […]

«Era come avere la zip del giubbotto chiusa sopra e aperta sotto: ecco, noi abbiamo voluto chiudere la zip di questo giubbotto». Indispensabile se si parla di Etna, dove fa sempre fresco. È nato così CraterExpress, la nuova proposta che permette di raggiungere la vetta del vulcano a partire dal centro di Catania, con quattro […]

Dodici mesi, 52 settimane e 365 giorni (attenzione, il 2024 è bisestile e quindi avremo un giorno in più di cui lamentarci). Un tempo legato da un unico filo: l’inadeguatezza. Culturale, innanzitutto, ma anche materiale, davanti ai temi complessi, vecchi e nuovi. Difficoltà resa evidente dagli argomenti che hanno dominato il 2023 siciliano; su tutti, […]

Il seme del cambiamento. Timido, fragile e parecchio sporco di terra, ma è quello che pare stia attecchendo in questi ultimi mesi, dopo i più recenti episodi di violenza sulle donne. In principio, quest’estate, fu lo stupro di gruppo a Palermo. In questi giorni, il femminicidio di Giulia Cecchettin in Veneto. Due storie diverse – […]

Mai come in campagna elettorale si parla di turismo. Tornando da Palermo con gli occhi pieni dei metri di coda – moltiplicata per varie file di serpentina – per visitare la cappella Palatina e qualunque mostra appena un piano sotto, lo stato di musei e beni archeologici di Catania non può che suscitare una domanda: […]

Riforme che potrebbero essere epocali, in termini di ricaduta sulla gestione dei territori e nella vita dei cittadini, ma che sembrano frenate dalla passività della politica. Sembra serena ma pratica- e soprattutto, attendista – la posizione di Ignazio Abbate, parlamentare della Democrazia Cristiana Nuova chiamato a presiedere la commissione Affari istituzionali dell’Assemblea regionale siciliana. Quella […]

Dai rifiuti alla mobilità interna della Sicilia, che avrà una spinta grazie al ponte sullo Stretto. Ne è convinto Giuseppe Carta, deputato regionale in quota autonomisti, presidente della commissione Ambiente, territorio e mobilità all’Assemblea regionale siciliana. Tavolo di lavoro che ha in mano anche due leggi su temi particolarmente delicati: urbanistica e appalti. Con in […]

Dall’agricoltura alle soluzioni per il caro energia; dalle rinnovabili di difficile gestione pubblica allo sviluppo delle imprese bandiera del governo di Renato Schifani. Sono tanti, vari e non semplici i temi affidati alla commissione Attività produttive presieduta da Gaspare Vitrano. Deputato passato dal Pd a Forza Italia, tornato in questa legislatura dopo un lungo processo […]