Rosolini, 21enne arrestato per rapine e minacce «Dammi i soldi sennò ti pugnalo alla pancia»

Un 21enne è stato arrestato a Rosolini con l’accusa di rapina, danneggiamento e lesioni. Noureddine Nadi, originario del Marocco, è stato individuato da più persone come l’autore di colpi compiuti in una tabaccheria e un supermercato. Il giovane era solito pretendere soldi, accompagnando alla richiesta minacce e intimidazioni. 

«Lo sai che siamo fatti. Lo sai cosa fanno quelli che sono fatti? Diventano
violenti, perdono la testa e ti conficcano un coltello nella pancia
», avrebbe detto in una circostanza. A denunciare i fatti sono state le vittime che hanno consentito ai carabinieri di rintracciare il 21enne. Su ordinanza del gip del tribunale, Nadi è stato arrestato e portato nella casa circondariale Cavadonna di Siracusa.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento