Regione, incontro tra Schifani e capo della Cesi Raspanti. «Non fare andare via i giovani dalla Sicilia»

«La Chiesa cattolica e le diocesi siciliane collaboreranno per lo sviluppo del territorio in generale, attraverso il quale si possono raggiungere obiettivi necessari: più lavoro, meno migrazione che porta i giovani lontano dalla Sicilia, più capacità di essere veloci nella programmazione e nell’attuazione di quello che il governo politico desidera fare e potrà fare». Sono le parole di monsignor Antonino Raspanti, presidente della Cesi (Conferenza episcopale siciliana) dopo l’incontro con il neo presidente della Regione Siciliana Renato Schifani.

Durante il tavolo si è discusso sui problemi sociali presenti in Sicilia, ma anche degli strumenti da mettere in campo per affrontarli per tenere al centro degli interventi politici la famiglia e la persona umana. A essere discussi sono stati i punti che i vescovi hanno indicato al nuovo presidente della Regione. «Ho confermato il mio impegno a lavorare per ridurre il disagio sociale, per garantire un’assistenza alle fasce deboli della popolazione, per evitare le disuguaglianze sociali e ambientali, per potenziare le attività ospedaliere dei Pronto soccorso, in particolare rivolte all’assistenza dei minori. Un impegno che punta a individuare la famiglia come elemento centrale della nostra società. Su tutti gli aspetti ci siamo trovati in piena condivisione», ha affermato il presidente Schifani.



Foto di Pagina Facebook Cesi


Dalla stessa categoria

Lascia un commento