Messina, dai domiciliari coltivava piante di marijuana Polizia trova tre etti di stupefacente dentro un bidone

Un uomo di 49 anni è stato arrestato dalla polizia a Messina, con l’accusa di produzione di sostanze stupefacenti destinate allo spaccio. Già agli arresti domiciliari, con tanto di applicazione del braccialetto elettronico, l’uomo aveva avviato una piccola piantagione nel terrazzo di casa. Quattro piante alte circa un metro. Durante la perquisizione, gli agenti gli hanno sequestrato 270 grammi di marijuana, larga parte della quale nascosta in un bidone della spazzatura.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento