Lo yoga come arma antistress

Yoga e mindfulness. Mi ritrovo spesso a pensare quanto lo yoga abbia stravolto la mia vita in meglio. La pratica mi ha dato quella spinta, quella forza e quel coraggio necessari per poter riuscire a stare bene con me stessa. 

Sembrerebbe cosa da poco ma sono grata ogni giorno a questa disciplina per aver permesso di ascoltarmi più a fondo, riuscendo a dare più spazio ai miei bisogni, alle mie necessità e quelli che erano i miei reali desideri per poter riuscire a essere felice. Che, se ci pensiamo bene, è lo scopo che tutti noi vogliamo raggiungere nella vita in un modo e nell’altro. 

Durante le mie classi cerco sempre di ricordare ai miei studenti di provare ad usare i benefici della pratica anche al di fuori del tappetino, nella vita di tutti i giorni. Nella quotidianità ci troviamo spesso ad affrontare situazioni spiacevoli che ci portano ad essere più ansiosi e stressati, ed è qui che la nostra mente può avere un ruolo chiave per la gestione di queste emozioni. Lo yoga può darci gli strumenti per riconoscere questi pensieri e inconsciamente si impara a rispondere all’ansia e allo stress con una forma di resilienza. 

Molto spesso si pensa che la meditazione sia qualcosa di strano e irraggiungibile, o che solo i monaci tibetani siano in grado di praticare: in realtà basta cominciare senza avere troppe aspettative e lasciare che i pensieri fluiscano senza darci troppo peso. Si tratta di un allenamento non fisico ma mentale. 

Il metodo mindfulness non è altro che la combinazione tra concentrazione e consapevolezza, cioè provare a porre l’attenzione sul momento presente in maniera intenzionale e non giudicante. L’obiettivo è quello di conoscere se stessi e il mondo attorno con un sentimento di accettazione, rimanendo concentrati sul presente, senza rivangare il passato e senza avere preoccupazioni per il futuro. Gli strumenti a nostra disposizione per poter praticare la mindfulness sono il nostro corpo, utilizzando il respiro sempre come un’ancora di salvezza presente e costante, i nostri sensi, e le nostre percezioni mentali. Imparare a osservare senza giudicare tutta questa concatenazione di fenomeni ci porterà pian piano a una sensazione di pace, benessere ed equilibrio, sia mentale che spirituale. Insomma non abbiate paura ed iniziate ad ascoltarvi ed amarvi di più, provare per credere!


Dalla stessa categoria

Lascia un commento