Covid, esteso obbligo tampone per chi arriva in Sicilia Nello Musumeci firma ordinanza valida fino a venerdì

Prorogate le misure riguardante le modalità per chi arriva in Sicilia da fuori regione. L’ordinanza, firmata ieri dal presidente della Regione Nello Musumeci, riguarda chi ha diritto a spostarsi tra una regione e l’altra e di fatto estende i provvedimenti disposti il 12 febbraio fino al 5 marzo

A chi entra nell’isola, quindi, spetterà il compito di registrarsi sulla piattaforma Sicilia Coronavirus. Bisognerà poi scegliere tra effettuare un tampone rino-faringeo molecolare nelle 48 ore precedenti dell’arrivo, oppure, una volta messo piede in Sicilia, recarsi in un drive-in per fare un tampone rapido e, nel caso di esito negativo, impegnarsi a replicare il test dopo cinque giorni. In alternativa si può andare in un laboratorio privato e a proprie spese effettuare un tampone molecolare

Qualora i test confermassero la positività al Covid-19, scatteranno i protocolli previsti dal sistema sanitario.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento