Coronavirus, 68 nuovi casi: un terzo è nel Messinese Totale dei contagi tocca 408, più della metà ricoverati

Sono 68 i nuovi casi di Coronavirus accertati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Nuovo record di contagi in un giorno per l’Isola. Un record che in realtà nelle ultime 72 ore è stato quotidianamente rinnovato e l’asticella posta un po’ più su. È la crescita che gli studiosi definiscono esponenziale. Il totale dei positivi passa così a 408 (ieri erano 340). Togliendo i 25 guariti, gli attuali positivi sono 379. 

E questi 379 sono così distribuiti nelle varie province: Catania 156; Palermo 48; Siracusa 39; Messina 35; Agrigento 29; Trapani 27; Enna 22; Caltanissetta 17; Ragusa 6. Se si confrontassero questi numeri con quelli del bollettino di ieri, si cadrebbe in errore perché per la prima volta, nei dati divisi per territorio, la Regione sottrae i 25 guariti (11 a Palermo, 5 a Catania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa) e i quattro deceduti.

Di conseguenza nelle ultime 24 ore in realtà a Catania il numero di positivi è aumentato di undici casi, a Palermo +7, a Siracusa +7, a Messina +23 (con un’importante incidenza nei due gruppi rientrati da Madonna di Campiglio), ad Agrigento ed Enna +4, a Trapani e Caltanissetta +6.

Cresce in maniera importante il numero dei ricoverati: 210 in tutta l’Isola (circa il 50 per cento di tutti i contagiati), 41 in più di ieri. Così distribuiti: 105 a Catania, 27 a Palermo, 18 a Enna, 17 a Messina e Siracusa, 11 a Caltanissetta, 8 a Trapani, 6 a Ragusa e 1 ad Agrigento. Di questi 42 sono interapia intensiva, poco meno del 10 per cento di tutti i contagiati. Mentre altri 169 positivi rimangono in isolamento domiciliare. Dall’inizio dei controlli, in Sicilia sono stati effettuati 4.468 tamponi. 


Dalla stessa categoria

Lascia un commento